Soldati: “Non vendere Kalinic può creare problemi alla Fiorentina. Critiche ingiuste ai Della Valle”

Franco Soldati, presidente dell’Udinese, a Lady Radio parla anche dell’affare Kalinic: “Non venderlo a certe cifre può creare dei problemi al club che con quei soldi avrebbe potuto costruire qualcosa per la Fiorentina del futuro. Trattenere un giocatore di fronte a queste cifre non è corretto, e noi all’Udinese ne sappiamo qualcosa. Della Valle? Stanno facendo investimenti importanti, cercando di costruire una squadra del futuro. Penso che certe critiche nei loro confronti non siano state giuste. Fare l’imprenditore nel calcio non ti porta dei guadagni. Avete la fortuna di avere una famiglia molto ricca come quella dei Della Valle. Stanno lavorando per il futuro in maniera molto professionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. E allora però non ci lamentiamo se di fronte ad un offerta spropositata come quella arrivata per KALINIC i DV decidono di venderlo.Me li immagino i commenti se l avessero fatto a Gennaio…comunque la bellezza è importanza di firenze nel mondo non è e non deve essere direttamente proporzionale alla squadra di calcio che abbiamo.Da fiorentino scuro quale mi reputo vorrei che la squadra per la quale tifo ci rappresentasse in quelle che sono le grandi qualità che hanno fatto grande Firenze: genio bellezza e orgoglio.Per questo ci siamo innamorati di Baggio Antognoni e Batistuta e la sequenza in cui li ho messi non è casuale.È questo che i DV fanno fatica a capire, se poi vedono KALINIC e prendono Zaza mettendosi in tasca soldi chi se ne frega, se non rinnovano a GONZALO e mettono dentro un centrale a parametro zero forte e orgoglioso come lui chi se ne frega.Ma se ci tolgono l orgoglio, la bellezza e il genio allora non ci siamo.E non c è bisogno di spendere per forza di cose milioni di euro ma avere gente di calcio che sappia trovare nuovi talenti e li porti qui.Baggio arrivò che aveva 18 anni, Antognoni nacque calcisticamente a Firenze, Bari una buona reputazione in Argentina e niente più.

  2. FRADIAVOLO io non sono assuefatto a niente. E da ricerche fatte da chi ci sta dietro davvero,la Fiorentina dal dopoguerra ha un piazzamento medio da quinto/sesto posto,non quarto. E visto che dal dopoguerra ad oggi,la stragrande maggioranza dei campionati sono stati a sedici squadre,presumo che arrivare settimi/ottavi in campionati a venti squadre,possa tranquillamente equivalere a quinti/sesti quando le squadre erano sedici. E visto che in dodici anni di serie A dal dopo fallimento,la Viola è arrivata sei volte quarta,e due volte quinta(anzi senza il meno quindici punti di penalizzazione,quell’anno saremmo stati terzi assoluti),non capisco dove sarebbe codesto disastroso andamento della squadra rispetto ai piazzamenti abituali. Se invece mi scrivi che a te piacerebbe arrivare più su,sono perfettamente d’accordo anche io,vorrei arrivare anche primo,se possibile.

  3. Stefano, vedi capisco che te oramai sei assuefatto e ti sta bene vivacchiare , ma ti faccio presente che dal dopo guerra ad oggi la posizione della viola è fra il 4-5 posto , pertanto ritengo che la Fiorentina sia molto più di un Udinese qualunque , per quanto riguarda aver giocato be io sono arrivato in serie C oggi lega pro ai miei tempi , ti sta bene vivacchiare contento te ma visto che difendi sempre i DV o non sono stati loro nel dire che i DV non servono ad una Fiorentina che vivacchia , ultima cosa visto che per voi difensori di questa proprietà ogni volta ci menate per la nostra dimensione , la dimensione la fa il proprietario del club vedi Chelsea e M.City .

  4. Che spettacolo che siete. Siete così arroganti e pieni di voi stessi che credete che tutti siano scemi,anche chi lavora nel calcio professionistico da decenni,mentre voi,che probabilmente non siete mai arrivati oltre una squadra amatoriale,pontificate su come,cosa,quando fare e disfare e siete convinti di aver ragione. Il discorso di FRADIAVOLO poi,quello delle 16.38 èil riassunto di quanta poca competenza si aggira tra i tifosi di calcio. Questi scrive che loro sono l’Udinese e quindi possono anche ottenere quei risultati e vivere di cessioni,mentre noi siamo la Fiorentina che è la squadra di una delle città più belle e conosciute del mondo e quindi dobbiamo avere uno squadrone di fenomeni. Cioè fammi capire,quindi Venezia,conosciuta e apprezzata almeno quanto Firenze,dovrebbe avere ogni anno una squadra da Champion,come minimo? Ma per favore,ma che vivete nei fumetti di topolino o nelle telenovelas?

  5. Boh, qui nessuno si ricorda che da quando siamo tornati in seria con l’attuale societa’ gracvitiamo sempre nella fascia sx della classifjca e siamo sempre arrivati in zona europa, nelle precedenti gestioni la viola si affacciava in europa ogni tre/quattro anni, e nn parlatemI della gestione Cg .., fatela rilevare da quei potentoni che facevan la coda per preder la viola…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*