Solo così SI-PUO’-FAREEE!!!

Tra l’ironico e il serio. Nel suo ultimo post pubblicato sul proprio sito personale (Violaamoreefantasia.it), il giornalista e nostro collaboratore Francesco Matteini ha trovato l’unico modo con il quale la Fiorentina può ribaltare il risultato dell’andata contro il Siviglia. Un collage di prestazioni esaltanti che danno vita ad un grande Frankenstein, ad una squadra letteralmente imbattibile.

Neto 10 –  Non smentisce il momento d’oro: bel guizzo sul tiro di Florenzi, uscita a metà campo con tackle da libero consumato. Se poi si mette a parare anche i rigori… (12 marzo  – Fiorentina- Roma 1-1)

Savic 8 – Sostituisce con sicurezza e profitto Gonzalo al centro della difesa. Smorza di piede e anticipa di testa ogni velleità giallorossa. Sempre pronto allo scarico dei compagni, mai in affanno. Fronteggia Totti. Totti chi? (3 febbraio – Roma – Fiorentina 0-2)

Rodriguez 8 – Doppia freddezza per tirare e ripetere il rigore che dà il là alla disfatta della Roma. Chiude ogni pertugio con autorevolezza. (19 marzo – Roma – Fiorentina 0-3)

Basanta 8 – Una capocciata che stronca ogni minima velleità di reazione della Roma. Chiusure rischiose ma efficaci. (19 marzo – Roma- Fiorentina 0-3)

Pizarro 7 – Recupera palloni e affianca qualsiasi compagno in difficoltà a fronteggiare l’avversario. Partita da incontrista, senza rinunciare al piacere di portare a spasso la palla disorientando gli avversari  (19 febbraio  – Tottenham – Fiorentina 1-1)

Borja Valero 7 – Partita come ai vecchi tempi: a tutto campo e a tutto gas. Avrebbe meritato il gol quando si incunea in area e supera con un pallonetto Sorrentino, ma il pallone sbatte sulla traversa. (11 gennaio – Fiorentina – Palermo 4-3)

Mati Fernandez 7 – Corre come una trottola per tutto il campo. Dai suoi piedi partono le azioni più pericolose (come quella che porta al gol di Pasqual). Non lesina energie nella fase di copertura. (11 gennaio – Fiorentina-Palermo 4-3)

Joaquin 9 – Entra e cambia la partita. Appena Montella lo sposta sulla fascia destra si trasforma in un’ira di dio. I sui dribbling e le sue accelerazioni piegano il Milan. Cross perfetto per la testa di Gonzalo, inzuccata vincente in proprio sotto la traversa, per il gol vittoria. (16 marzo – Fiorentina-Milan 2-1)

Alonso 8 – Sfodera l’ottimismo dell’attaccante andando a conquistare una palla persa che sfugge al controllo del portiere giallorosso.  (19 marzo –  Roma-Fiorentina 0-3)

Pasqual 7,5 – Un po’ ala un po’ regista avanzato. Il fosforo della Fiorentina, in assenza di centrocampisti pensanti, fino all’ingresso di Badelj, passa tutto dai suoi piedi. Senza scordare la consueta fornitura di cross, assist compreso.(16 marzo – Fiorentina-Milan 2-1)

Gomez 8 – Due occasioni, due gol. Ti vogliamo così: arma letale dell’attacco viola. (3 febbraio – Roma-Fiorentina 0-2)

Salah 9 – Il Salah Express non fa fermate. Fino al gol. Talvolta eccede nell’azione personale ma è altrettanto caparbio nel recuperare palloni. Dà una mano anche in fase di copertura. Pericolo costante per gli avversari. Prima segna coniugando velocità e resistenza, poi con caparbietà e astuzia. Stratosferico. (5 marzo – Juventus-Fiorentina 1-2)

Ilicic 8 – Parte da tarantolato: pressing e un gol di precisione. Raddoppio di potenza. Sempre al centro dell’azione. Buoni dialoghi in velocità con Salah.(10 maggio – Empoli-Fiorentina 2-3)

Badelj 8 – Sopperisce alla lentezza con la posizione. E’ sempre al posto giusto nel momento giusto. Imbecca Gomez con una verticalizzazione tirata col righello. Peccato per un tiro in porta telefonato da ottima posizione. (26 febbraio – Fiorentina-Totteham 2-0)

Aquilani 6,5 – Dà un po’ di ordine alla manovra e offre copertura alla difesa quando gli inglesi tentano l’assalto alla baionetta. (26 febbraio – Fiorentina –Tottenham 2-0)

Montella 10 – Carica la squadra a puntino. Imbriglia la Roma sul piano tattico, la surclassa su quello delle motivazioni. Mantiene alta la concentrazione anche a risultato acquisito. Una vittoria così convincente, in uno stadio così ostico, in una competizione a eliminazione diretta non può meritare che il massimo dei voti. (19 marzo – Roma- Fiorentina 0-3). 

Visita il blog di Francesco Matteini 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Qualche concreta speranza di passare il turno ci sarebbe se al centro del nostro attacco ci fosse Suarez, ma con Gomez non possiamo proprio cullare speranze. Questa sera sarà il solito spettatore non pagante. Volesse il cielo che io mi sbagliassi…..

  2. Si però davanti non abbiamo una Roma sottotono purtroppo…………………….

  3. Leggendo mi sono salite una carica e una convinzione mostruose .. Ė vero che c’ė molta ironia..ma non dimentichiamoci che questi voti e queste prestazioni sono state reali.. Non in una singola partita ma questo lo staremo a vedere..intanto ricordiamoci la nostra forza e la nostra qualità…oggi non basterà.. Oggi ci vuole un gran misto fra culo , grinta, freddezza e voglia di sorprendersi sempre.. Nessuno ė pregiudicato.. La Juventus ha fatto una cosa forse più difficile della nostra quando è venuta a vincere 3 a 0 in coppa Italia .. Il Siviglia ha avuto molta fortuna a capitalizzare sempre.. Ha ottenuto il massimo..ma io penso molto più del massimo…e noi il peggio .. Siamo in debito , speriamo si parta a ruoli invertiti.. Oggi voglio un assedio continuo nell’area di rigore.. Non potremo stare due ore con il pallone a gestire..dovremo essere rapidi e letali.. L’essenza di Mati e Salah e magari un marione che oggi possa essere determinante come con la Roma.. Crediamoci e diamo tutto..io sarò a lavorare ma avrò la mia radiolina.. Non ė molto ma per me è un modo comunque di stare vicino, festeggiare e soffrire insieme alla squadra..superiamo i nostri limiti e le etichette che ci vengono appiccicate e che ci tappano le ali..oggi voliamo come non abbiamo mai fatto!

  4. Sarebbe bello 🙂 il 10 a Montella poi, molto realistico….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*