SOLO DA NOI!

Marassi Stadio Genova

L’erba del vicino è sempre più verde, in questo caso molto di più, sia in campo che fuori. Nell’era della tecnologia, degli stadi meravigliosi, dell’erba sintetica praticamente uguale a quella naturale e chi più ne ha più ne metta, bastano 15 minuti di pioggia, forte, fortissima, per carità, per mandare in tilt un giochino chiamato Serie A di calcio.

Un giochino che va ancora più in tilt quando si tratta di trovare una semplice data per terminare un incontro. Per inciso Genoa-Fiorentina, sospesa l’11 settembre 2016, potrebbe concludersi l’11 gennaio 2017, ovvero esattamente quattro mesi dopo. I calendari sono ingolfati, ci sono soste che non possono essere intaccate e il risultato è questo teatrino dell’assurdo. E allora se davvero è così difficile trovare un pertugio per recuperare una gara, perché non ci si mette in condizioni tali da non arrivare ad una sospensione o ad un rinvio? Non può essere un problema economico, le società si spartiscono (anche se in misure differenti va detto) una torta di oltre un miliardo di euro solo per i diritti tv, ed è impensabile che con questi soldi non si riesca ad avere un manto erboso degno di questo nome, dovrebbe essere una condizione fondamentale. E per chi non rispetta questo standard minimo, sanzioni, com’è giusto che sia, magari a cominciare dalla perdita a tavolino della gara. Allora sì che i presidenti farebbero le corse per garantire a tutti uno spettacolo degno di questo nome e non un qualcosa di indecoroso come invece è il calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Cmq non puoi far ripartire una partita dopo 2 ore, intrerrompere gia di per sé una partita può essere complicato. Si può perdere la concentrazione e falsare una partita. Ma se da GENOVA dicono che il loro manto erboso è il migliore al mondo.. Ecco cosa fa arrabbiare sono le polemiche fuori luogo dei dirigenti che pur di vincere inventano tutto o fanno di tutto.

  2. Ma scusate visto che s’ha il folletto, che aspira anche i liquidi, un si poteva usare per levare l’acqua dal campo !

  3. Marcelllo (MARCELLO VANNI)

    Almeno prima dell abbassamento il Franchi aveva uno dei terreni migliori in assoluto questo attuale mi sembra un pochino peggio comunque bisogna riconoscere che i problemi di Genova ora e Milano tempo fa a FIRENZE non ci sono mAi stati un conto è rinviare per la sicurezza per la neve su gli spalti (in Italia critichiamo sempre per le norme di sicurezza severe per poi in…..si quando succede qualcosa e non son state rispettate) altro e dopo 20 minuti di pioggia dover sospendere la partita raccontando scuse invece di chiedere scusa ai tifosi e alla squadra ospiti

  4. Spalatore se nn ricordo male, a Firenze una partita fu rinviata per neve sugli spalti.
    Nessuno dette colpe alla società.
    Io accuso voi spalatori di Gubbio ! Facile fare i fenomeni nel campo da Subbuteo del ridentete paesino umbro, a Firenze avete fallito nn riuscendo a liberare gli spalti dalla morsa del ghiaccio

  5. Via i della valle da Genova!

  6. Fabio83 magari anche un corso di grammatica italiana oltre a chiedere la vittoria a tavolino, mannaggia sei anche giovane e fresco di studi (?)

  7. Lo spalatore di Gubbio

    Se fosse successo a Firenze ci sarebbero stati milioni di messaggi contro i Della Valle. Su Preziosi e il Genoa ne leggo veramente pochi

  8. Se abbiamo una società seria si chiede la vittoria a tavolino.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*