Sorvegliato dal Governo e con l’ingaggio a rischio ‘prelievo’: Ecco l’incredibile storia di Mister Choe

Song Hyok Choe è il primo nordcoreano della storia della Fiorentina. Il ragazzo che ha appena compiuto 18 anni gioca con la Primavera viola ed ha attirato su di sé l’attenzione dei media per l’incredibile storia che si porta dietro. Ma ci sono dei particolari che vale la pena ancora raccontare.

In primo luogo il Governo di Pyongyang lo tiene sotto stretta sorveglianza, così come tutti i nordcoreani che si trovano all’estero. In secondo luogo, a breve dovrebbe sottoscrivere un contratto da professionista con la Fiorentina e il suo ingaggio verrà messo sotto la lente di ingrandimento dello stesso governo. Per legge non potrà tenere i soldi tutti per sé, ma dovrà darne obbligatoriamente una parte in patria (in molti ritengono che questi soldi servano per finanziare il programma nucleare della Corea del Nord).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. il tifoso moderato di firenze....

    Non capisco tutto questo sensazionalismo, se attraverso i soldi di questo ragazzo la dittatura Nord Coreana vorrà finanziare la ricerca nucleare che problema c’è?? Ben venga…forse finalmente la Fiorentina potrà contare su un alleato forte nelle guerre di palazzo contro lo strapotere dei soliti noti…e comunque, volevo dirvi, che da alcuni giorni ci sono 2 signori orientali in uniforme dentro un furgone sotto la sede del convitto per chi non li avesse visti (ergo: o sono del governo nord coreano a sorvegliare il ragazzo o, dio non voglia, stanno pianificando di riportarlo in patria contro la sua volontà!)

  2. Enzino da Empoli

    Redazione avete la stessa credibilità che avrebbe Kim Jong Un come Nobel per la pace…

  3. adenoidhinkel@hotmail.com

    (permettendomi di completare quanto scritto da “Sempre Io”)…Oppure ammettete che avete scritto una …….e va bene lo stesso…

  4. Ah ok.. se non è quello però sorge un problema: cercando su google “stipendi calciatori nordcoreani” appaiono questi risultati: https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=stipendi%20calciatori%20nordcoreani

    Come vedete, nessuno se non quello che vi ho segnalato parlano veramente di stipendi di giocatori nordcoreani.. allora mi chiedo se veramente le fonti siano così facili da trovare e se non sia più facile sparare notizie così, tanto per guadagnare qualche clic.

    Se poi sbagliassi qualcosa nella ricerca e me lo vorrete far notare (magari citando finalmente la fonte da cui avete attinto la notizia) convincerete un vostro lettore a continuare a seguirvi…

  5. Scusate eh, non che mi freghi niente del nulla di cui si parla, ma mi avete incuriosito e la ricerca l’ho fatta davvero.

    Immagino che la vostra fonte sia questo articolo del foglio:

    Questa storia inizia sulla strada che porta da Perugia ad Assisi. Anzi no, questa storia inizia a Firenze, la città del presidente del Consiglio Matteo Renzi, nei campi di allenamento dei giovani talenti della Fiorentina, nel mondo di quei calciatori che non lo sono ancora ma che sognano di diventare professionisti. O forse dovremmo iniziare da più lontano, da Pyongyang, la capitale della Corea del nord.

    Sabato 5 marzo scorso a Lavagna, in Liguria, alle 11 del mattino si gioca la ventiquattresima giornata del Campionato primavera. A sfidarsi ci sono la Virtus Entella e la Fiorentina. Durante il secondo tempo, la Fiorentina fa entrare per circa quindici minuti un calciatore asiatico. Di lui nessuno sa niente: i giornalisti che seguono la primavera della Fiorentina, i tifosi, gli appassionati. Nessuno. Lo si deduce anche dal fatto che gli articoli datati 5 marzo sulla partita contro la Virtus Entella (violanews.com, fiorentina.it) – partita peraltro vinta dalla Fiorentina per 4 a 2 – nulla dicono sul giocatore asiatico entrato in campo. Tre giorni dopo, l’ufficio stampa della primavera della Fiorentina fa un annuncio: il diciottenne nordcoreano Song-Hyok Choe (Choe è il cognome, Song-Hyok è il nome) è stato tesserato dai Viola. Ha dovuto aspettare i diciotto anni, in base all’articolo 19 del regolamento della Fifa sul trasferimento di calciatori minorenni. Choe è nato l’8 febbraio del 1998. Secondo la Lega calcio, contattata dal Foglio, Choe avrebbe firmato con il club viola un contratto da giovane di serie (disciplinato dall’articolo 33 delle Norme organizzative interne della Figc). Il contratto “è stato depositato nei primi giorni di marzo 2016”, dice la Lega, quindi in tempo per far esordire Choe nella partita della Fiorentina contro la Virtus Entella.

    Ma chi è Choe Song-Hyok? Incontriamo a Roma un professionista del settore, Giulio D’Alessandro, giovane talent scout con una passione per i calciatori asiatici. Sul suo sito, dalessandroscouting.com, mette tra le migliori promesse tre giocatori nordcoreani: Choe Song-Hyok, Han Kwang-Song e Pak Yong-Gwan. D’Alessandro ci spiega il suo lavoro: “Osservo attentamente le partite, soprattutto dei giovani. Studio i giocatori, e se mi piacciono li contatto, e provo a contattare qualche squadra che potrebbe essere interessata”. Giulio attualmente lavora per una squadra di calcio lettone e, come osservatore indipendente, riesce quasi sempre a piazzare un suo pupillo, magari raggiungendolo su Facebook. Con i nordcoreani, però, qualcosa non funziona: “Mi contattò tempo fa un agente croato che era interessato ai calciatori nordcoreani. Cercai di parlare con la Fundación Marcet spagnola, dove si sono allenati per un periodo Choe e Han, ma fu impossibile parlare con loro o con i manager”. Secondo D’Alessandro, Choe e Han sono due ottimi giocatori di calcio: “Choe è più individualista, mentre Han è ai livelli dei talenti europei”. Ma anche fisicamente? “Sì, Choe forse un po’ più piccolo della media, ma non Han. Lui è stato messo tra i migliori 50 giovani calciatori del mondo. Vedi, la nazionale maggiore nordcoreana è un disastro, ma la formazione programmata dei giovani sta funzionando, anche come risultati”. Quanto può arrivare a costare un giocatore come Choe? “Cinquantamila, forse anche centomila euro”. Secondo alcune fonti, il responsabile del settore giovanile della primavera dei Viola, Valentino Angeloni, insieme con il tecnico Vincenzo Vergine, avrebbero messo gli occhi anche su Han Kwang-Song, che però è nato l’11 settembre del 1998, e deve aspettare ancora sei mesi prima di essere tesserato da una squadra.

    Ecco, per far capire il livello della fonte bastano le ultime righe, dove Vergine (che è tipo il responsabile del settore giovanile della fiorentina) viene indicato come il tecnico della primavera. Se tanto mi dà tanto…
    No, non è questa. Un saluto Redazione

  6. Adenoid Hinkel

    Io forse sproloquio, ma voi non siete riusciti a dare una sola risposta convincente. Comunque tranquilli, non è me che dovete convincere, ma i vostri lettori e, secondo me, questa volta non li avete proprio convinti. Un saluto.
    E chi è che lo giudica se sono convinti o meno i lettori? Lei? Il dittatore di uno stato fantoccio? Suvvia! Un saluto Redazione

  7. ce le andiamo a cercare col lumicino…

  8. Adenoid Hinkel

    E quindi la persona con cui avete parlato (che non è una fonte ufficiale, ma una fonte secondaria), e che, suppongo, sarebbe una specie di osservatore/procuratore, vi ha detto che i soldi dei giovani calciatori vanno al governo di Pyongyang per finanziare il programma nucleare? Immagino che la vostra fonte, oltre ad essere un osservatore/procuratore, è anche una specie di spia dei servizi segreti oltre che un esperto di microeconomia e sa anche come vengono ridistribuite le tasse dei giovani calciatori sui vari programmi della Corea del Nord? Io mi auguro solo che vi rendiate conto di quello che dite. Se potete, vi chiederei infine di indicare quali autorevolissime fonti giornalistiche hanno scritto che i soldi di Choe servono a finanziare il programma nucleare.
    Caro Adenoid Hynkel (per inciso si scrive così con la y) mentre lei sta qui a sproloquiare la Tomania va a fondo. Pensi ad occuparsi della Tomania invece di insistere a difendere l’indifendibile. Quanto alle fonti basta fare una semplicissima ricerca su internet e ne trova quante ne vuole. Per quanto ci riguarda il discorso si chiude qui. Un saluto Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*