Sousa: “Abbiamo vinto la partita per la nostra mentalità vincente. Un grazie per il sacrificio a chi ci ha seguito fin qui”

Sousa Barcellona 4

Sousa Barcellona 4

Chiusura in sala stampa per Paulo Sousa: “Prima di tutto ci si crede sempre perché è la prima cosa da fare per poter puntare ai propri obiettivi, per questo noi cominciano a crederci sempre dall’inizio, con l’obiettivo di vincere sempre la partita. Sulla maturità dobbiamo lavorarci, quando una partita è così dominata ed in superiorità numerica non si può concedere assolutamente nulla. E’ un aspetto su cui bisogna sempre lavorare. Svolta per la stagione? Credo che in un processo ci sia un inizio ma non una fine, il nostro gioco deve sempre essere migliorato. Dobbiamo avere questa percezione per cui sappiamo che quando abbiamo in campo giocatori di un certo livello, dobbiamo dare continuità a tutti per farli arrivare allo stesso livello e facciamo giocare tutti per questo. Oggi la prestazione è stata molto buona per tutti quelli che sono i nostri concetti, la pressione alta, il giro di palla. Svolta della partita? Si è messa subito bene, abbiamo dato continuità a quello che avevamo iniziato e non abbiamo mai calato l’intensità e la velocità di pensiero ma soprattutto la mentalità vincente, che ci ha portato alla vittoria. Approccio simile a Guardiola? Guardiola aveva sempre minimo sette giocatori dietro la palla, con controllo degli spazi, che permette anche ad una squadra come il Barcellona di aggredire. Li interpreti sono completamente diversi e gli avversari anche. Certe volte riusciamo bene, altre meno. Lavoriamo per raggiungere questo tipo di livello per mantenerlo tutta la stagione. Messaggi a Firenze? Dico che abbiamo bisogno di loro, ringrazio tutti quelli che sono riusciti a venire, ho sempre detto di quanto siano importanti perché son una forza tremenda. Dobbiamo gestire tutte le emozioni perché sappiamo che nel calcio sono molto mutevoli. So benissimo quanti sacrifici fanno per seguirci, perché domani lavorano. A tutti gli altri che non sono riusciti chiedo altrettanti sacrifici”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. si vede che proviene da scuola juve, conta solo vincere ed è bello vederlo esultare come un tifoso al contrario di montella con quell’espressione fissa a mal di pancia!!!

  2. Bravo mister si può sempre migliorare. E credere sempre nella vittoria.sul piano della mentalità e della concentrazione metti passi in avanti ma non dovevamo concedere nulla.

  3. Prima psicologo poi allenatore cosa vuoi di più ? se rimaniamo con i piedi per terra chissà dove possiamo arrivare . (magari come il famoso Verona ) . Ps la cosa più inpressionante e l organizzazione difensiva e difficile segnarci .

  4. Bravo andy71. Anche te grande uomo come Sousa !

  5. Come già detto prima (montelliano convinto) mi associo ad andy71! SFV

  6. Bravo Andy71, ti ammiro. Forza Violaaaaaaa!!!!!!

  7. Vorrei che tutti i denigratori facessero come andy71 bravo veramente bravo. A me comunque vada a finire questa vittoria nessuno potrà togliermela.Forza FIORENTINAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAÀAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  8. Mi cospargo il capo di cenere!grandissimi Paulo grande mister grande uomo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*