Sousa alla ricerca della fantasia perduta

Bernardeschi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Da gennaio in sostanza la Fiorentina ha smesso di essere quella squadra fantasiosa che era stata negli anni precedenti e nei primi mesi di gestione di Paulo Sousa: merito dei tanti calciatori talentuosi che hanno vestito la maglia viola, giù di tono negli ultimi tempi. Le ultime amichevoli hanno offerto ben poco da questo punto di vista e solo il gol di Kalinic, su bell’assist di Rossi, ha fatto sorridere qualcuno. La sfida di domani contro lo Schalke insomma servirà sì per testare la condizione ma anche per ritrovare un po’ di fiducia da questo punto di vista, con il ritorno dal primo minuto magari proprio dei due protagonisti dell’azione del gol contro il Bayer ma anche un po’ di spazio in più per l’ultimo arrivato Bernardeschi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*