Sousa: “Babacar mi soddisfa anche quando non segna, è più presente con la testa. La difesa? Noi vinciamo segnando più degli altri…”

L’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa parla in sala stampa in vista della sfida col Palermo:Come stanno Tomovic e Gonzalo? Questo lo stabilirà il reparto medico e lo scoprirete al momento delle convocazioni. Se ho cambiato qualcosa nella preparazione della partita? No, da inizio anno lavoriamo e prepariamo le partite sempre nello stesso modo. Babacar si merita occasioni? Non molto tempo fa, a Genova, ha giocato lui dall’inizio. Nella fase iniziale abbiamo giocato diverse partite con due punte. Ci sono state tante partite in cui, pur non segnando, mi ha soddisfatto. E’ un ragazzo che sta crescendo nell’interpretazione del gioco e nel rapporto con i suoi compagni, è molto più presente con la testa. Incognita principale per domani? Le difficoltà arrivano quando ci chiudono gli spazi, si deve essere molto concreti in questo tipo di partite perché senza segnare si dà fiducia e animo alle squadre che combattono. Il Palermo non vorrà retrocedere in casa, per cui avranno un surplus per provare a fare risultato. Se siamo più portati per la fase offensiva? Noi per vincere le partite dobbiamo fare più gol degli avversari, le vittorie arrivano da questo, non dall’idea di non subire e poi se capita di andare a rete. Nell’ultima partita con l’Inter c’è stato un calo di tensione dopo la rimonta, dopo aver avuto la capacità di dominare l’avversario. Alla fine ci è toccato aumentare l’intensità agonistica per riuscire a portare a casa il risultato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Alla fine ci è toccato aumentare l’intensità agonistica per riuscire a portare a casa il risultato”. Ecco. Il limite di Sousa. Devi solo provare a non dare il massimo per 5 minuti con Conte e senti Che Fischer di orecchie,
    Ci ė toccato aumentare………. Ogni sucondo in campo di questi signori Costa migliaia di Euro e devono dare il massimo per 95 minuti.
    Vogliamo un allenatore con I coglioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*