Sousa bacchetta Badelj e ora il croato è costretto a rincorrere

Badelj passa la palla ad un compagno. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Badelj passa la palla ad un compagno. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

“Non è al massimo della sua forma, deve lavorare per arrivare al top” messaggio chiaro quello di Paulo Sousa rivolto a Milan Badelj, in panchina contro il Crotone e protagonista di un inizio di stagione sottotono. Certamente le tante voci di mercato non aiutano ma per giocare il croato deve fare molto meglio di quanto fatto vedere sino ad ora e Sousa non ha perso tempo per riprenderlo. Badelj è sempre stato un titolare della Fiorentina ma ora sembra che questa squadra possa e debba fare a meno di lui. Tocca al centrocampista far ricredere Sousa ritrovando la forma dei tempi migliori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. ……..è mai espresso in merito

  2. Pienamente d’accordo sia con Keonilda che con Cisko. Badelj non è una ciofeca, è forte veramente e ce ne pentiremo se lo daremo (soprattutto al Bilan), è solo in un momento di fuori forma come succede a molti, e sicuramente anche le note vicende influiscono…..però torno a ripetere che lui non si

  3. Ma un 4-2-3-1 (con badelj in panchina fino al 2018 ) con sanchez e borja davanti alla difesa e vecino più avanti dietro kalinic lo vedo solo io ?

  4. Keonilda,
    Valero se schierato come contro il Cagliari è prezioso.
    Se schierato come nelle precedenti 40 partite è inutile

  5. Badelj e’ nei primi 5 centrocampisti d’europa, per cui si puo’ tenere o vendere ma non per 8 – 10 mln. Per me e’ un pezzo pregiato anche se adesso non e’ in forma, centrocampisti con le sue doti ci sono pochi…ovvio che se si contesta anche Valero definendolo il piu’ inutile giocatore che abbiamo, allora è bene vendere anche Badelj a 8 mln

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*