Sousa: “Bernardeschi ha talento enorme ma non si può sedere sugli allori. Lui e gli altri pensino prima alla Fiorentina”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

E’ nuovamente l’ora del campionato e Paulo Sousa torna a parlare, a due giorni dal pari di Salonicco, alla vigilia della sfida con la Roma: “C’è ancora un margine di crescita e stiamo cercando di coglierlo, questo tipo di vittoria potrebbe darci una grande spinta. Come forma la squadra non è ancora completamente al massimo, abbiamo tante partite ravvicinate e vedremo presto gran parte dei giocatori al massimo della forma. Bernardeschi? Purtroppo ho dato modo di speculare a tutti, io non sono nessuno per poter parlare della vita privata di un mio giocatore. Non l’ho mai fatto, cerco sempre di motivare e quando parlo dell’aspetto fuori dal campo, avevo in mente la necessità di rimanere concentrato sulla sua professione di calciatore. E’ arrivato per ultimo, deve crescere fisicamente e le partite lo aiuteranno, però credo che sia un giocatore dal talento enorme ma per consolidare la fiducia che gli ho dato l’anno scorso, deve continuare a lavorare. Non si può pensare a quello che si è già raggiunto, se non si dà continuità con umiltà e spirito di sacrificio. Tocca a me ed al mio staff aiutarlo a raggiungere gli obiettivi. Se mi ha dato fastidio qualche frase di Berna? Nel calcio ci sono da una trentina d’anni e capisco che questo discorso esiste, poi tocca a noi avere più equilibrio possibile a livello emozionale. C’è chi ha bisogno di più tempo e chi di meno; chiedo a Federico e a tutti gli altri di focalizzarsi sulla squadra però. Devono pensare alla Fiorentina, che viene prima di qualsiasi altra cosa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Sto bimbo indossa la n.10………che se la guadagni!

  2. Bernardeschi per ora è un cavallo, e deve fare il cavallo, nel ruolo che compete al cavallo. Quando e se diventerà cigno farà il cigno. Ma fare il cavallo mixato col cigno non è bel vedere, per lui e per chi lo guarda. Insomma, facesse il cavallo con convinzione, per ora quello sa fare bene, il futuro è suo non deve avere fretta, ma nitrire e correre.

  3. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Ma quali allori???? Bernardeschi ha la maglia n.10. Deve dimostrare di meritare l’onore e l’onere di questo numero. Dentro o fuori ruolo.

  4. Bravo Sousa! ha fatto bene a puntualizzare per non dare adito ai soliti pseudo tifosi o pseudo giornalisti di speculare e creare dei vasi. Spero che la sia finita qua, testa alla Riomma e se possibile asfaltiamoli!

  5. Emozionale…………. ahahahahahahahahahahah!!!!!!???

  6. Se lo ha sculacciato, avrà avuto i suoi buoni motivi.
    Ora domani lo butterei in campo dal primo minuto dalla parte di Peres può fargli male in fase offensiva e contenerlo bene sulla corsa quando attaccano loro.
    Vediamo se il ragazzo ha capito

  7. Si tutto vero per Berna…..ma allora dai una svegliata anche a Tello che mi sembra anche peggio!

  8. Assolutamente d’accordo col mister, conta solo la Fiorentina e il risultato di squadra. Testa al campo e a vincere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*