Sousa: “Ci mancano almeno 6-8 punti ma sappiamo cosa migliorare. Non ero soddisfatto neanche quando eravamo primi”

Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

In conclusione Paulo Sousa parla anche del rapporto con l’ambiente, in particolare per capire se potrebbe essere questa la gara per ricucire: “Non ho mai sentito dire di un allenatore che si è fatto ricordare per una partita, vorrei essere ricordato per quello che sono, per il lavoro che ho fatto e per i risultati che ho portato. Se sono soddisfatto? Neanche quando eravamo primi mi sentivo pienamente soddisfatto perché qualsiasi persona deve avere l’ambizione di crescere, la voglia che ho io è di far crescere tutti i miei calciatori. Come definirei la gara di domani? Vincente. Se la nostra posizione rispecchia i valori? Credo che a noi manchino 6-8 punti rispetto a quanto meritavamo, sia io che il direttore siamo stati molto chiari sul fatto che vogliamo essere competitivi, poi vediamo anche quanto fanno gli avversari. Errori individuali da migliorare? Abbiamo la consapevolezza di dover migliorare sotto tutti i profili, cerchiamo di individuare tutti i problemi per lavorarci e continuare a crescere. Astori? Si sta allenando al 100%. Cosa ruberei alla Juve? Voglio concentrarmi solo sul mio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*