Sousa detta la linea. Ecco i nomi per una grande difesa

Bartra

Non c’è ancora l’ufficialità di Pantaleo Corvino a Firenze ma il mercato della Fiorentina non è certo fermo. Paulo Sousa ha già dettato la linea e, secondo il Corriere dello Sport-Stadio, ha indicato i suoi nomi per rinforzare prima di tutto la difesa, reparto che già mostrava le lacune nella passata stagione e che dopo gli addii di Pasqual e Roncaglia ha necessità di nuovi innesti. I nomi sono principalmente due e sono due ritorni perché si parla di Bartra del Barcellona e Lisandro Lopez del Benfica, entrambi fortemente voluti da Sousa ed entrambi già accostati alla Fiorentina nella passata stagione. I rapporti con Barcellona e Benfica sono buoni ma finché non si insedierà Corvino non sarà possibile sedersi a trattare per i due sogni di Sousa. Priorità dunque alla difesa che necessita dell’arrivo di giocatori di primo livello per costruire un vero e proprio muro davanti a Tatarusanu (sempre che sia ancora lui il portiere della Fiorentina).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Sarebbe un guio il pensare che acquistando due o tre difensori, il quali sono da prendere assolutamente sopratutto per sotituire i partenti, si rinforzi la squadra. l’ anno scorso la tanto vituperata difesa, quinta miglior difesa del campionato, non è stata la causa delle posizioni perse in classifica, ma i punti li abbiamo persi perché la squadra ha smesso di tirare nello specchio della porta avversaria e segnare gol. Infatti la roma ha finito con 16 punti più della viola pur subendo un gol più di noi, però ha segnato 83 gol contro i nostri 60.

  2. Lisandro Lopez e Bartra. Non te la cavi con meno di 15 min e comunque mi sembrano nomi per una difesa a tre, perché nessuno dei due può ricoprire il ruolo di terzino in una ipotetica difesa a 4. Sarebbe tantissima roba; una difesa a 3 con Astori, Rodriguez, Lopez e Bartra, con uno dei 4 che andrebbe a sostituire a turno uno dei 3 titolari. Con l’ eventuale cessione di Ilicic secondo me hai abbastanza liquidità per prenderli entrambi. Ma tanto, rimarranno i soliti sogni da tifoso.

  3. Vero ed é importante che però oltre ad avere le caratteristiche che ci servono , devono avere il talento e sopratutto la salute .
    Insomma se era sano il difensore del leicester nn era scarso e credo gli sarebbe piaciuto a Sousa mq questi hanno aspettato ultimo secondo di mercato perché volevani solo prestiti gratuiti o cmq nn potevano spendere ed hanno preso uno che aveva l’ ernia del disco visto che é arrivato senza visite mediche .
    Insomma secondo me chi allena la fiorentina sq le disponibilita della viola e la sua dimensione non e che chiedono Ronaldo o gente fuori portata ma giocatori utili alla causa e buoni che cmq sono sul mercato e nn hanno un costo eccessivo.

    Il ragazzo del barcellona di sicuro cambierá squadra e pare gradire la viola quindi é solo un problema di soldi , o accontentano l’ allenatore o x tirare troppo il prezzo e sacrificare le necessitá tecniche vanno su chi costa meno e probabiomente vale meno oppure é da recuperare e rilanciare.

  4. Hanno già tirato fuori i soldi del monopoli per comprarli. Quelli non hanno problemi a tirarli fuori. Speriamo che il Barcellona e il Benfica li accettino.

  5. Sì, al di là dei nomi nello specifico, che possono essere veritieri come no, è importante che almeno stavolta l’allenatore venga ascoltato e accontentato, se non proprio con quel giocatore, quantomeno con uno di caratteristiche esattamente uguali. Perché se quell’altro i nomi che gli dirà Sousa se li facesse entrare da un orecchio e uscire da quell’altro, per poi proporre la solita smitragliata di “-ic” di dubbio valore, ri-saremmo alle solite. Anzi peggio, visto che stavolta non ci sarebbe neppure il super-girone d’andata a tenerci nelle posizioni di alta/medio-alta classifica nonostante i passi falsi nelle ultime partite…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*