Sousa: “Domani daremo una risposta a tutti. Se Rossi pensa che il prestito sia il passo giusto, lo faccia”

Sousa Carpi 2

Il tecnico viola Paulo Sousa parla poi della squadra di Maran e dell’eventualità di mandare Rossi in prestito: “Sono consapevole, da una parte, che tutti i risultati che abbiamo ottenuto ha creato un’energia che poi non è la stessa quando non riesci più a vincere tanto. I ragazzi hanno una capacità di risposta, che hanno già mostrato anche in gare non vinte, reagendo a difficoltà. Sono convinto che domani andremo a dare questa risposta, con il pensiero della vittoria in testa, sempre vicini alla nostra identità di gioco. Cosa chiedo all’ambiente? Prima di tutto pretendo da me l’attitudine al miglioramento, io sono sempre molto fiducioso nelle persone. Quando una famiglia ha un successo tale nelle sue aziende, prende l’impegno di comprare una società. Farà di tutto per ottenere successo. Acciacchi? Solo Kuba e Pasqual, che ha un piccolo infortunio che ce lo riporterà il 28 al ritorno dalle vacanze. Gli altri stanno bene. Il Chievo? E’ una squadra che sta bene, ha un modulo che conosce a memoria, sa quello che fa ed ha molta fiducia. Difende bene con tutti gli effettivi, per questo dobbiamo avere la pazienza giusta, creando gli spazi necessari e concludere. Trovare due blocchi difensivi ci metterà in difficoltà, per questo dovremo essere bravi a mantenere le giuste distanze tra i reparti. Esigenza di calciatori che saltano l’uomo? Credo che oggi tutte le squadre siano in grado di difendere bene, con un blocco alto ed uno basso. Sono efficienti fisicamente e per questo gli spazi sono sempre più stretti, per cui alternando la creazione di gioco con scambi, triangolazioni e giocatori che saltano l’uomo per creare spazi diventa vitale. Rossi in prestito? Il mio primo pensiero è al giocatore, io capisco sempre i singoli e cerco di aiutarlo ad essere felice. Se lui crede che quello sia il miglior passo da fare lo deve affrontare. Finché è con noi, il mio compito è aiutarlo a partecipare alla vittoria della squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Niente scuse. Dobbiamo vincere. Testa solo al Chievo.

  2. Paulo… Mister… Dagli più spazio, fallo giocare vicino alla porta. Giuseppe è un CAMPIONE !
    Troverà la forza per tornare ad essere PEPITO !!!

    FORZA PEPITO ! FIRENZE TI AMA !

  3. l’esclusione dalla coppa italia farà bene a coloro che hanno giocato meno perché minori saranno le possibilità, se sbagli una partita, di giocare nuovamente la prossima.

  4. Frutta e Verdú

    l’importante é che il ginocchio regga e non s’infortuni più, poi prima o poi tornerá ad essere il Rossi che conosciamo. Più gioca e prima tornerá in forma, non lo manderei in prestito, io vedrei bene una coppia Rossi Kalinic!

  5. in prestito?oh ragazzi Rossi non ha mica 20 anni!.È unjolly da giocare ora per noi.se parte poi non si ferma piu.il problema è che lui vuole giocare di piu per fare l’europeo

  6. …peso, ma e’ l’inizio per sbagliare partita dopo partita sempre di meno. A Firenze tutto cio’ a Petito non e’ stato concesso, non e’ stato mai messo in riabilitazione, e’ sempre stato solo e soltanto messo in osservazione nei 10 MINUTI A PARTITA CHE GLI E’ STATO CONCESSO DI GIOCARE e in quei 10 minuti ci si aspettava che miracolosamente, tornasse ad essere un campione. ROSSI A FIRENZE NON E’ STATO AIUTATO.TENIAMOCI ILICIC IL GIRONE DI RITORNO.AVREMMO POTUTO AVERE IL ROSSI VERO..ALTRA MUSICA

  7. Adesso il messaggio che Sousa vuol fare arrivare e’ che Sousa se ne voglia andare.. Grazie al c,,,quando un giocatore sa che deve recuperare la forza fisica, la convinzione , vincere delle paure , sa anche che per poterlo fare ha bisogno di giocare con continuita’, di accumulare partita dopo partita qualche minuto sulle gambe in piu’ e sa che puo’ acquistare di nuovo fiducia in se stesso solo se questa fiducia ti viene data con la consapevolezza che sbagliare all’inizio non e’ un..segue

  8. Il problema secondo me e che le squadre medio o grandi non e che lo vogliono in prestito x fare un favole alla viola ma x avere un campione e a poco x il futuro,
    Le piccole se pepito rende lo fanno giocare ma se lo vedoni lontano dalla forma migliore il posto nn l’ha garantito,
    , almeno un attaccante decente l’hanno un po tutte a parte il latina forse, se pepito era in forma allora lo spazio lo trovava senza problemi da noi e secondo me almeno in coppa doveva giocare sempre cosi’ era piu’ facile il discorso,
    Se ti accontenti delle coppe resti qui e man mano trovi spazio in campionato se meriti, altrimenti vediamo il prestito pero’ è dira trovare chi ti garantisce il posto x un p in prestito secco.

  9. Non sarebbe male inviare Pepito per 6 mesi in prestito secco a qualche altra squadra con la speranza che possa finalmente riprendersi, oppure definitivamente perdersi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*