Sousa ha portato il cinismo che chiedeva Montella

Tante volte abbiamo sentito Montella chiedere più cinismo alla sua Fiorentina che costruiva tanto ma a volte si specchiava troppo e non riusciva a trasformare l’enorme mole di gioco. Ecco ora con Sousa le cose sono diametralmente cambiate perché la Fiorentina certamente non è così brillante come quella di Montella ma realizza praticamente ogni occasione che crea e del cinismo se ne ha fatto un credo. Così il portoghese è riuscito a portare a Firenze quella concretezza che Montella non riusciva ad inculcare nella testa dei suoi giocatori, ora tocca a Sousa però portare la Fiorentina a quei livelli di gioco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Il cinismo deve esserci assolutamente come pure un gioco migliore rispetto all’attuale e non parlo di gioco montelliano, ma parlo di gioco fatto di pressing e aggressività in entrambe le fasi.

  2. perché, con Montella s’è vinto qualche cosa? le pecore, come si suol dire, si contano a maggio…. Forza Viola e forza Sousa!

  3. bé, francamente del gioco me ne potrei sbattere se si vince qualcosa alla fine… e non solo qualche partita all’inizio. Allora ci starei senza problemi. Ma se si fa un campionato che alla fine siamo settimi o ottavi e s’è giocato di m…da… allora no. Almeno voglio veder giocare decentemente, altrimenti non ha senso. Ma siamo solo al principio, e magari miglioriamo parecchio Quindi… o si vince… o si gioca o meglio ancora… si vince giocando bene, no ?

  4. L’inter ha vinto anche due partite al 93 minuto

  5. Del gioco sinceramente me Ne potrei anche sbattere… l’importante è il cinismo dimostrato quest’anno… direi che fino ad ora siamo stati anche un filino fortunati, ma anche l’inter si ritrova prima con un gioco mediocre e avendo incontrato squadre di basso livello… dunque va bene così! FORZA VIOLA!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*