Sousa: “Hagi è il mio vice Ilicic, spero di inserirlo presto perché è straordinario. Il Torino non è solo Belotti…”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il tecnico viola Paulo Sousa parla poi di Ianis Hagi, con una grande investitura: “È un gioco di grande complessità, dobbiamo cercare di masticarlo il più possibile per essere più chiari con i giocatori. Credo che non si inventi ma si proponga, in relazione alle proprie convinzioni, cercando di massimizzare il rendimento di tutti i giocatori. Zarate alternativa a Ilicic? Non solo, il futuro di quella posizione lo abbiamo ed è Ianis Hagi, che ha qualità straordinarie. Josip sta crescendo tantissimo a livello fisico, viene troppo sottovalutato. Ancora non è al top nella finalizzazione, sta facendo un lavoro straordinario. Ianis mi sembra il più adatto per quella posizione comunque e spero di poterlo inserire presto, per mettere anche più competizione. Ianis conosce benissimo il gioco, è uno dei migliori in questo senso. Difesa a posto? Ieri non ci siamo allenati tutti insieme, oggi faremo una seduta di intensità media e vediamo le reazioni di tutti per decidere poi la loro disponibilità o meno. Rischi nel Toro? Il Torino ha diverse individualità molto forti, con potenza fisica e che spendono poca energia nel costruire. C’è molta qualità nell’anticipo e nella verticalizzazione, non c’è solo Belotti, hanno il quarto attacco e segnano in tanti. Se teniamo il pallone ovviamente corriamo meno rischi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Il giorno che vedremo HAGI dietro a due punte nella fiorentina non ci sarai piu’ tu ad allenare ..ormai ti ho imparato a conoscere ..sei stato costretto a mettere due punte per forza di cose ma dietro a loro non mettera i mai un trequartista come ilicic o Hagi. .borya valero al Maximo che non lo e’ e ti garantisce copertura ..credo che hai con te sarà costretto a fare quello che fa ilicic…… la seconda punta

  2. Questo è un cantastorie…ahimè ma ha ragione Orrico…

  3. Si,sempre belle parole.Ma la realtà è che non puoi non aver notato che Kalinic gioca molto meglio con una punta vicino.Lo si era già notato con Rossi,e si è avuta la conferma con Babacar.Poi quando sarà il turno di hagi,è un altro discorso,perché quello è un potenziale fenomeno e li,per farlo giocare,puoi sacrificare tutti i giocatori che vuoi tu.Ma per hagi!!! Non per Ilicic!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*