Sousa, i dirigenti e i giocatori: Il giorno del confronto

Activa Foto
Activa Foto

Nell’edizione di Firenze de La Repubblica leggiamo che oggi i dirigenti della Fiorentina discuteranno con Paulo Sousa della situazione che si è venuta a creare in casa viola e poi sarà lo stesso Sousa a parlare con i giocatori per cercare di mettere alle spalle definitivamente i quattro gol presi all’Olimpico e puntare il dito su un pensiero che vale un ordine: vincere le prossime due partite con Verona e Frosinone per credere fino in fondo alla possibilità di un controsorpasso sulla Roma. Una missione non facile ma possibile per questa Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. @Fradiavolo

    ah beh qualcuno deve parlare certo. Io mi riferivo però ai capoccia.

  2. Oh Dario , le hanno fatte vatti ha leggere le dichiarazioni di Rogg prima di Roma Fiorentina.

  3. @Fradiavolo

    ma che vai dicendo, i dirigenti stanno zitti ! Hai mai sentito dichiarazioni in questo periodo da parte di lor signori relativamente alle varie vicissitudini in cui la Fiorentina si è andata perduta ?

    Stanno zitti eccome, hanno capito che è la cosa migliore per salvaguardare la loro immagine dalle innumerevoli figure barbine fatte fino ad oggi.

  4. i dirigenti farebbero meglio a lasciare in pace allenatore e squadra. Dopo le figuraccie fatte in estate e a gennaio mi domando come fanno a stare al loro posto . Effettivamente in Italia le amicizie contano di più della professionalità

  5. Già melo vedo Gnigni che gli fa una riunione fiume, tediando mister e squadra con slyde di fatturati e bilanci: “ber dudde le ulive all’asgulana ! Bisogna ingrementare le endrade ! Da qui in avanti, le riserve, anzighe poldrire in banghina, andranno a vendere birre sugli sbalti !”

  6. I dirigenti dovrebbero stare zitti vedi le ultime dichiarazioni di Rogg dove questa rosa e completa ecco farebbero meglio nel stare zitti e magari comprare dei veri giocatori altro che le ciofeche che c’hanno propinato ultimamente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*