Sousa “in palla” solo fuori dal campo

Una Fiorentina triste come in questa stagione non si vedeva da tempo ed è logico ricercare i responsabili all’interno della società dal presidente in giù non si salva nessuno, ma poi in campo ci vanno Sousa e i suoi giocatori e sono anche quelli che si beccano più critiche. Ecco proprio l’allenatore a termine della Fiorentina sembra ormai più concentrato e determinato nel portare avanti la sua battaglia extra calcistica, fuori dal campo, che a raggiungere un obiettivo con la sua squadra. Interessante anche il fatto che in conferenza stampa quando si deve giustificare una sconfitta, o una prestazione deludente, Sousa fa giri di parole interminabili che poi alla fine non portano a nulla, mentre quando c’è da levarsi un sassolino dalla scarpa o dare una frecciatina, il portoghese, parla sempre molto chiaramente. Insomma se in campo vediamo una Fiorentina triste, deludente e senza idee, in conferenza troviamo spesso un Sousa carico e pronto a proseguire il suo uno contro tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Ho letto qualche giorno fa un commento saggio su Sousa..i miei sono alterati dall’odio che ho in questo baccalà..il commento diceva..Sousa probabilmente è un buon tecnico ma non si sa adattare ai giocatori a sua disposizione e continua a portare avanti le sue idee contro tutto..questo modo di fare è dannoso come i suoi scaricabile in conferenza stampa..FV

  2. Ha con l’h mi scuso.

  3. Può anche essere che il mangia baccalà sia un fenomeno ma a Firenze a fatto vedere l’opposto. Se poi va da un’alta parte e si trasforma bene per lui ma io ci credo poco.

  4. Sousa è patologicamente incapace di assumersi le proprie responsabilità. Quando qualcosa va male è sempre colpa di qualcun altro. Ieri, per esempio, nel dopopartita ha spiegato che la squadra ha concesso troppo al modestissimo Empoli perché c’erano in campo troppi giocatori che non sanno difendere. Sarà colpa loro o forse, con onestà, come dice lui, di chi ha fatto la formazione?

  5. Comunque occorre dare un merito a Sosa. Non penso sia un fenomeno, ma nemmeno uno stupido. Ha detto realmente come stanno le cose. Poi se chiediamo verità è questa ci dà noia…..beh allora non ci siamo.È stato preso in giro dalla proprietà, dal colono del Salento e da Ghini. Ha detto che questa squadra non è la sua ed è vero. Quindi alla fine grande Sosa. Ricordatevi che il pesce puzza dalla testa. ……

  6. …dai che mancano 6 partite, sousa se ne andra’ e potrete dire c…..te tutti giorni su un nuovo povero cristo che si sistemera’ sulla panchina viola.

  7. … l’unica cosa che puo’ fare Sousa da qui alla fine…..faccia giocare i giovani della primavera….e poi…si levi dalla nostra vista……

  8. Quando si presenterà alla sua nuova squadra mon potrà, come Mourinho, dichiarare “io non sono un pirla”!

  9. Più che in palla direi nel pallone.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*