Sousa: “In questo momento non ci gira bene niente e senza vincere manca la fiducia. I fischi? Non mi fanno male”

sousa-milan-2016

Questo il commento di Paulo Sousa a Sky: “Credo che dobbiamo concentrarci sul presente e sulle nostre difficoltà per superarle. Riusciremo ad essere più forti solo superandole, abbiamo avuto 2-3 palle gol che l’anno scorso avremmo realizzato nei primi minuti, imponendo poi il ritmo alla gara. L’Atalanta è stata superiore nella prima parte, con marcature importante, con ripartenze e fisicità che ci ha messo in difficoltà. La squadra è cresciuta con i cambi, dando un po’ di mobilità e velocità, trovando spazi sia sulle fasce che nel corridoio centrale. La fiducia comunque arriva con le vittorie e a noi servono. Perché facciamo fatica a segnare? Perché stiamo attraversando un momento in cui tutte le cose positive non ci girano intorno, l’anno scorso nella prima parte di campionato eravamo sempre avanti di uno o due gol. Poi le squadre si aprivano e ci davano modo di controllare le partite. Gli avversari ci conoscono, si abbassano, chiudono gli spazi, e Gasperini già dall’anno scorso ci aveva imposto marcature strette, in un orario difficile, con tanto sole. Il fattore vero comunque è il fatto che dobbiamo tornare a vincere per semplificare le cose. Se mi hanno fatto male i fischi? No, perché dobbiamo sottolineare che il nostro pubblico paga il biglietto, con tanto amore, e quando le cose non girano ed il miglior modo che loro hanno per esprimere la delusione è fischiare a fine partita. Ci hanno appoggiato per tutta la partita, anche nelle difficoltà, e poi dopo la fine avevano tutto il diritto di esprimere il loro disappunto. Sudamericano stanchi? Sanchez era molto statico fin dall’inizio, anche se è un giocatore molto aggressivo ed agonista, ha avuto una palla gol su angolo. Ci è mancato a centrocampo, nella possibilità di oltrepassare la linea dell’Atalanta. Vecino è entrato bene, gioca a memoria con Borja e Badelj e questo ci ha dato la possibilità di trovare l’uomo giusto libero. Sono contento del suo rientro perché è un giocatore importante per la nostra manovra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. gira male da gennaio dell’anno scorso !!!!per favore un po’ di autocritica per dimostrarsi quasi intelligenti,

  2. Ma quale gira male…non c’è’ grinta e gioco. Vai via incompetente

  3. Almeno fino a dicembre non lo esonerano sonnó costerebbe troppo ai fratelli mocassinati pagare due allentori gia da ora

  4. No ma se viene Pioli, arriviamo in Champion….
    Ahahahahahahahahah
    Così Cognigni ci more…
    Ahahahahahaha

  5. MA QUALE RISPETTO BEPPE QUESTO è UN MEDIOCRE ALLENATORE MERITA L’ESONERO PRIMA DI GIOVEDI ALTRIMENTI A LIBERIC SI FA LA STESSA FIGURA……

  6. Caro mister,ė da gennaio che fate schifo. Sappiamo tutti che La Rosa ė scarsa e che la società ė inesistente e non vorrà mai investire nella squadra,ma mi sembra che sia giunto il momento di cambiare aria caro mister. Con rispetto

  7. Vi dovete vergognare tutti dalla proprietà .direttore sportivo allenatore e giocatori . Squadra costruita male con un allenatore che nn sa cambiare gioco nei momenti particolari della partita. Un allenatore sopravvalutato….Andatevene via tutti a voi della Fiorentina nn ve ne Po fregar di meno.,Buffoni!!!

  8. Bernardeschi , borja valero, Kalinic , fuori e dentro Zarate babakar e Tello

  9. spfl@optonline.net

    Maurizio Firenze e Biagio Bellante concordo al 100% con voi.
    VIA questo montato, deludente, perdente pseudo allenatore. Non ne possiamo piu. Sous VIA da Firenze!

    Maurizio hai ragione ma dove sono Cisko e S69? Come il loro pseudo allenatore di Sousa non ne capiscono prioprio di calcio.
    VIA Sousa al piu presto possibile!
    Torna Pepito al piu presto possibile che ti vogliamo a Firenze.

    Dove sei Cisko? Dove se e S69? E’ impossibile difendere questo perdente di pseudo allenatore e per questo non si sentono.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*