Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa: “Io contestato? I tifosi hanno diritto di fare quello che vogliono. Quando uno lavora…”

Non è stata una serata facile per Paulo Sousa. L’allenatore portoghese è stato pesantemente contestato da parte dello stadio: “I tifosi pagano il biglietto – ha detto in merito l’allenatore della Fiorentina – sono da anni che sono vicini a questa squadra e hanno tutto il diritto di farlo. Credo che quando tutti noi facciamo un lavoro, lo facciamo per ottenere un riconoscimento positivo, quando i risultati non sono buoni è normale che ci siano reazioni così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Le formazioni che fai te le potrei fare anch io……ma i cambi no,io in quelli sarei migliore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*