Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa: “Io e il mio gruppo siamo molto delusi. Non pensiamo più al Borussia ormai”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa parla poi dello status della sua squadra: “Il gruppo è deluso, come me ed i nostri tifosi. Noi lavoriamo per avere una realizzazione personale e risultati positivi, per onorare la nostra maglia. Questa è una delusione per quanto successo giovedì. Dopodiché siamo professionisti e cerchiamo subito di cogliere l’occasione di domani, giocando senza limiti per cercare la vittoria. Io come essere umano e come leader cerco di educare, dobbiamo sostituire la paura con l’ambizione e il coraggio. Se uno è impaurito non riesce a venire fuori da nessuna difficoltà, il calcio ci dà una lezione di vita e cerco di motivare i miei ragazzi proprio su questo. Se abbiamo chiarito il motivo della debacle? Oggi abbiamo preparato la partita di domani, perché la vigilia è stata molto corta e dobbiamo spostare le nostre energie sulla partita di domani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Vergognoso come della balle e analfarvino, via tutti fuorché i fede, astori, vecino e possibilmente kalinic.

  2. IMPIASTRO E NON IMPIANTO..SORRY

  3. La proprietà non ha interesse a portare la fiorentina nelle posizioni medio alte della classifica e si vede dalle operazioni in entrata e uscita..non ci possiamo fare niente e non penso che qualche coro faccia cambiare idea..ma vedere uno spettacolo così indecente da più di un anno è evidente che allenatore sta lavorando male e soprattutto non motiva e crea confusione con continui cambi di ruolo a giocatori che vanno in confusione..non c’è organizzazione difensiva e non c’è traccia di schemi a centrocampo o in attacco..qualche capra da la colpa solo alla società ma lo psicopatico portoghese ci ha messo tanto del suo per arrivare a questo punto..sono sicuro che il buon Guerini se tornasse per finire il campionato metterebbe in campo una formazione più equilibrata e più bella a vedersi..poi se vogliamo analizzare le dichiarazioni in sala stampa ci rendiamo conto che questo proprio non ha un minimo di buon senso e non ha il senso del rispetto…comunque finché la proprietà non cambia atteggiamento non arriveranno più piazzamenti nelle posizioni dal quarto al sesto posto ma allontanando questo impianto almeno si ha la certezza di uno spettacolo più decoroso…VIA SOUSA E DARIO DA FIRENZE

  4. Noi no. Questa caro baccalao rimarrà nella storia.

  5. Da rinchiudere in manicomio. Basta con Paulo Sousa.

  6. Autocritica zero, umiltà sotto zero!!! Ma in compenso, bla bla bla senza senso e arroganza quante ne volete… sarà un amco di Renzi 😉

  7. Ma è talmente indolente che non riesce mai ad esprimere umiltà ed a fare un minimo di autocritica visto che le più grosse responsabilità della debacle di giovedì ricadono soprattutto nella sua incapacità ormai conclamata di scegliere prima e durante la partita, oltre che a disporre tatticamente la squadra per non auto affliggersi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*