Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa: “Kalinic, ragazzo speciale, chi lavora con lui è un privilegiato”. Ma la prima post rifiuto è una delusione

La delusione sul volto di Kalinic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il no clamoroso rifilato a Tianjin Quanjian da Nikola Kalinic ha fatto sicuramente felice Paulo Sousa che stravede per questo giocatore. Le parole riservate dal tecnico portoghese all’indirizzo del suo attaccante sono molto significative: “Sono felice della sua scelta di restare con noi, è un ragazzo speciale e chi lavora con lui è un privilegiato”. Però ieri sera Kalinic non ha sicuramente fatto una grande prestazione. La prima post rifiuto alla cessione dell’ex Dnipro è stata una delusione, il perché è una somma di tanti fattori. La Fiorentina a tratti ha faticato a fare il consueto possesso palla, lasciando isolato il proprio centravanti, ma è anche vero che l’unica palla d’oro avuta nel corso dei novanta minuti, è stata vanificata da un suo controllo totalmente sbagliato (una rarità quest’anno per uno che è riuscito ad arpionare palloni ben più difficili).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Non si può dare la colpa a Tomovic o altri. La Fiorentina ha fatto la sua partita… era scontato che non sarebbe stato facile o quasi impossibile vincere con il Napoli. Facciamo invece una considerazione sulla formula di questa ridicola coppa Italia. Non si può dare il vantaggio del campo in una partita secca ad una o altra squadra. Ci vuole l’andata e il ritorno. Questa regola demenziale varata dagli organi demenziali della federazione va cambiata e al più presto!!!

  2. Grazie tomovic

  3. Fracazzo da Velletri

    Solo uno sprovveduto può pensare di far giocare Uno come Tomovic al centro di una difesa che vede a dx un centrocampista adattato a difensore e a sx uno come Olivera che non sa difendere??
    Sono certo che nessun allenatore italiano farebbe queste stronzate e comunque sono altrettanto certo che la rosa della fiorentina in mano a Sarri sarebbe un altra squadra!

  4. Forse era meglio Borja nel ruolo di Bernardeschi e lui al posto di Cristoforo magari aveva più appoggio. E poi il Napoli non ha Tomovic quindi si parte sempre con un vantaggio enorme

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*