Sousa: “La società sta cercando l’unione, non la frattura. Dimissioni? In momenti così difficili non ci penso nemmeno”

L'allenatore Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Una delle conferenze stampa più attese forse, dopo il caos post Borussia, e Paulo Sousa parla così: “Credo che questa squadra sia crescita di personalità e carattere ma ha ancora spazio per crescere. E’ nei momenti difficili che dobbiamo continuare a farlo, abbiamo l’opportunità di farlo già da domani. Se si poteva fare di più? La mia analisi è interna e non sarà mai esterna. Vincendo o perdendo ci sono diversi fattori che condizionano. Tutti noi abbiamo responsabilità, per primo io come allenatore. Se sento la fiducia per il finale di stagione? Io ho già detto che tutti noi cerchiamo di fare del nostro meglio, a volte siamo capaci e a volte no. In questi momenti difficili dobbiamo riuscire ad andare oltre, senza fratturare ma cercando l’unione. Questo è quello che cerca di fare la società. Se ho pensato alle dimissioni? Quello che mi piace fare di più è allenare, per cui non penserei mai in un momento di difficoltà, di allontanarmi. Vedo le difficoltà come un’opportunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Non ci può essere UNIONE tra i vivi e i morti, chi è dipartito deve dipartire, e i vivi devono restare a risolvere i problemi. I morti si seppelliscono o si bruciano. Non possono parlare e fare conferenze stampa. Corvino il maresciallo capo negromante si ostina a far deambulare ed esprimere i suoi Frankenstein in forma di Sousa ma è ANATEMA. Corvino compie anatemi e diventa egli stesso ANATEMA. Tragica e necromantica fine di un maresciallo capo troppo servile, e troppo esposto alla strizza.

  2. Dimettiti buffone

  3. Infatti il momento giusto per dimettersi è quando si è in finale di coppa UEFA, si è vinto la coppa Italia e si è in testa in campionato. Ma come si fa a ragionare con un supercazzolaro di queste proporzioni!!!

  4. egoista+arrogante+orgoglioso+testardo= Sousa, allenatore scarsissimo e uomo di mer**!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*