Sousa: “La squadra ha grande voglia riscatto. Critiche? Fanno parte del mestiere, mi aiutano a migliorare”

In conclusione Sousa parla della rivincita che cerca la sua squadra: “E’ un gruppo che lavora sempre per vincere in ogni partita, sa che ci sono elementi che ti possono portare a non raggiungere la vittoria, come contro la Lazio. Vogliamo tornare subito al nostro livello massimo perché sappiamo che è quello che ci avvicina alla vittoria. Quanto mi aspetto sul mercato? Sono concentrato sui calciatori che abbiamo, sugli obiettivi a breve termine. In questo momento conta solo il Milan, aspettando che si integrino anche i nuovi quando arriveranno. Dovranno inserirsi nel nostro gioco e nelle nostre dinamiche. Critiche? Nel nostro mestiere vanno accettate, è normale che la prima critica cada sempre sull’allenatore. Io cerco di analizzare sempre il contesto, cercando di migliorare a livello individuale e collettivo. Le aspettative che si sono create durante la stagione sono aumentate per cui anche lo spazio che possiamo avere noi allenatori per sbagliare è sempre più ridotto. Una critica costruttiva per me è sempre una possibilità di crescita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Complimenti mister, non è da tutti riconoscere i propri errori. Paulo Sousa si rivela un uomo e un allenatore destinato a fare strada perchè non è presuntuoso come Montella che, pur consapevole di avere sbagliato, non voleva mai riconoscerlo. Paulo Sousa ha invece riconosciuto che con la Lazio ha sbagliato formazione e ha fatto con notevole ritardo le sostituzioni. Ed è per questo che merita l’incondizionato plauso di tutti i tifosi viola. In bocca al lupo mister per la partita contro il Milan.

  2. SOUSA VAI TRANQUILLO E NON PENSARE AI TIFOSI CHE VOGLIONO DIVENTARE ALLENATORI…..

  3. La critica costruttiva aiuta a crescere e deve essere accolta bene. Le soluzioni tecnico tattiche ci sono tutte quindi si può e si deve vincere.

  4. Bravo mister, testa al Milan senza scuse. Possiamo e dobbiamo vincere. Dobbiamo avere fame e grinta, siamo in lotta per il massimo e non possiamo più sbagliare. Ora la testa deve essere solo sul campo. Far giocare chi sta bene e ha grinta. E non commettere errori nelle scelte di formazione.

  5. Nazione Toscana

    Forza Sousa e chi l’ha sempre sostenuto!

  6. L’importante è che non ripeta gli errori di formazione fatti con la Lazio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*