Sousa: “La strada per la guarigione è ancora lunga. Prendiamoci questi tre punti”

Sousa con il collaboratore Sem Moioli. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Sousa con il collaboratore Sem Moioli. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Paulo Sousa analizza la vittoria della Fiorentina a Sky: “I gol mancano sempre per vincere le partite. Oggi ne abbiamo fatti abbastanza per vincere. Guariti? La strada è ancora molto lunga, comunque saper soffrire è già un buon inizio. Nel secondo tempo abbiamo abbassato il blocco e lasciato l’iniziativa agli avversari, abbiamo sbagliato in questo, poi siamo stati bravi a vincere e ad essere primi nel girone. Grazie a questo risultato possiamo gestire i prossimi impegni. Bernardeschi? Ha iniziato da esterno poi Babacar ha avuto i crampi e così abbiamo inserito Sanchez in mediana e Berna in attacco. Obiettivo Europa League? Per me il vero obiettivo è vedere i miei giocatori divertirsi giocando a pallone, in ogni competizione. Purtroppo lo facciamo solo a tratti rispetto all’anno scorso. Grazie a questi punti in Europa possiamo arrivare primi nel girone, quello è il nostro obiettivo. Poi per proseguire il nostro cammino dovremo trovare la forma migliore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Manca la forma migliore signori..stiamo calmi che la spiegazione è molto semplice..arriverà pian piano perché si è scelto cosi..vedrete che dureremo di più.

  2. Bisogna migliorare rapidamente. Certi errori non vanno più commessi. Bisogna essere concentrati. Lavorare con impegno. A cagliari per vincere. torniamo a credere nelle nostre possibilità.

  3. CO FACCIAMO A GUARIRE SE LA MALATTIA SEI TU???

  4. Perdiamo palla come dei pivellini, Vecino, Sanchez, Tomovic, Badelj e chi più ne ha più ne metta, stasera tutti hanno perso palla creando pericolose situazioni da gol a favore degli avversari. Sono distratti ? Sono scarsi ? Hanno paura quando hanno il pallone fra i piedi ? Non si capisce ma questa cosa va corretta. Inoltre a centro campo in parecchie situazioni vedevo passaggi del pallone fra giocatori che camminavano o stavano letteralmente fermi come pali. Sembra che non sappiano cosa fare quando sono in possesso del pallone, s’incartano, s’ intimidiscono e poi perdono palla. Questo comportamento non convince poi agli occhi dei tifosi. E infatti anche se abbiamo vinto 3-1 a me stasera la Fiorentina non ha convinto, secondo tempo poi penoso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*