Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa, l’erede di Spalletti?

“Se non riesco a vincere me ne vado”. Queste parole pronunciate da Luciano Spalletti hanno aperto a Roma le porte ad alcuni scenari rivoluzionari. Il tecnico toscano si è messo in gioco pubblicamente e non è quindi detto che possa essere l’allenatore della formazione giallorossa per la prossima stagione. Ed ecco che dalla Capitale cominciano anche a filtrare alcuni identikit del suo possibile successore. E tra i papabili ci sarebbe pure Paulo Sousa, dato ormai da tutti in uscita dalla Fiorentina al termine di questo campionato. Del resto il portoghese ha idee innovative e ha fatto giocare bene la formazione viola per diversi mesi prima di infilarsi in un tunnel anche per responsabilità proprie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Di Francesco se è intelligente non viene a Firenze non tanto per noi tifosi quanto perché se putacaso fa bene e chiedesse di logica rinforzare la squadra gli toccherebbe lo stesso destino dei suoi predecessori.

  2. Se si va nel rileggere i messaggi scritta l’ultimo anno su Montella sembrano un copi e incolla molti volevano che andasse via ,ed infatti Montella è andato via è andato al Milan che con una squadra non eccelsa è terzo , ora tocca a Sousa e ci scommetto un caffe che Sousa sarà il prossimo allenatore dei gobbi , la verità gente è che c’è la prendiamo con l’allenatore ma i veri colpevoli sappiamo tutti chi sono e per inciso scordatevi che al posto di Sousa arrivino Sarri o Spalletti quelli vogliono vincere non vivacchiare , ho letto di Gianpaolo Guidolin Mazzarri ecco questi sono gli allenatori perfetti per Don Diego non chiedono niente non hanno ambizioni accettano tutto anche vivacchiare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*