Sousa: “Lo scambio di battute con Suarez? Voglio giocatori sempre accesi”

Durante la partita, Paulo Sousa, ha avuto uno scambio acceso di battute con il centrocampista della sua squadra, Mario Suarez: “A me piace che durante l’incontro tutti i miei giocatori siano sempre accesi. Mario si sta dando da fare per darci una mano, ma viene anche da una squadra e un campionato diverso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. è vero che si devev avere pazienza con i giocatori appena arrivati…ohhh ma quando gioca così NON è AMMISSIBILE LASCIARLO DENTRO TUTTA LA PARTITA… se un và e si leva…ieri se c’ero io con una gamba in meno e gioavo meglio…

  2. Credo che per Suarez sia una questione di condizione

  3. Alessandro, Toscana

    Gente Suarez deve ancora ambientarsi in serie a, x gli spagnoli non è mai facile, Valero è una eccezione, qui c’è molta tattica e se poi mezza squadra non corre e si propone che può fare un centrocampista? Abbiamo purtroppo aspettato Gomez, si può aspettare un Suarez credo ancora un po, giusto?

  4. Bisogna dare tempo a Mario Suarez: proviene da un altro campionato, dove c’è molta tecnica e poca tattica. Qui da noi è difficile giocare perché gli allenatori ti chiedono molta tattica. Uno che ha vinto quasi tutto in Spagna non può essere uno scarso, non ci posso credere. Diamo tempo anche a Giuseppe Rossi: è un anno e mezzo che è fermo, non può spaccare subito le montagne.

  5. Vedo gia’ sentenze su Suarez, complimenti .
    Come i complimenti vi andrebbero fatti per i giudizi espressi a Gennaio quando arrivo’ Salah, l’egiziano…..
    Che coerenza…che tifoseria.
    E poi ci chiediamo perche’ non si vince mai nulla, ma cosa uoi vincere in una citta’ del genere?
    Che si specchia dal mattino alla sera credendo di essere la piu’ bella.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*