Sousa: “Mi hanno detto che l’offerta per Alonso era irrinunciabile, sta a me dimostrare che è vero. Anche l’anno scorso ne avevamo tante davanti”

Paulo Sousa in primo piano. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Paulo Sousa in primo piano. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Alla vigilia di Genoa-Fiorentina, torna a parlare Paulo Sousa, che riparte anche da un commento post chiusura del mercato: “Credo che il direttore ha avuto opportunità di parlarvi già del mercato, vorremmo essere competitivi, vogliamo superarci e questo è il nostro obiettivo. La cessione di Alonso? A livello di mercato mi sono tenuto fuori, la società ha preso le sue decisioni, io ho dato il mio giudizio su tutti i calciatori che mi sono stati sottoposti, ho dato suggerimenti soprattutto per la difesa. Purtroppo a tanti non è stato possibile arrivare. Corvino mi ha spiegato che non poteva rifiutare l’offerta per Marcos, per cui ha deciso giustamente così e ora tocca a me lavorare su tutti i calciatori che abbiamo per far sì che queste decisioni siano le migliori per la Fiorentina. Se siamo superiori o inferiori? Cerco di essere più equilibrato possibile, credo che già l’anno scorso siamo partiti con diverse squadre che come organico erano superiori a noi; dovevamo superarci e abbiamo cercato di farlo per tutta la stagione per arrivare loro davanti. Ora dobbiamo farlo ancora di più. La nostra priorità era incrementare il reparto difensivo, rispetto all’anno scorso, abbiamo preso le nostre decisioni: abbiamo perso Marcos alla fine, così come Roncaglia, che era molto diverso dagli altri e infatti ha trovato molto spazio. Non è questione di essere superiori o inferiori ma di lavorare al massimo ed al meglio per inserire al meglio i nuovi, sperando di farli arrivare al livello che la società si aspetta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Parlano peggio a Firenze che nel resti d Italia della Fiorentina !!!giornalisti ridicol

  2. Concordo con Matteo, i primi ha non voler il bene della Fiorentina sono i giornalisti di Firenze che parecchie volte scrivono per montare casi che poi non esistono.

  3. Basta parlare di mercato. Basta scuse. In campo dobbiamo lottare. Roncaglia non credo sia un’assenza grande e neppure alonso che è stato ben sostituito. Numericamente ci siamo in tutti i ruoli. Credere in tutta la rosa. A genova per vincere come in tutte le gare.

  4. Mi sembra un allenatore convinto del lavoro della società….
    Adesso voglio sentire i Giornalai (gli pseudo Giornalisti), che raccontano dopo un altra brutta figura alle loro critiche.
    I male della Fiorentina nn sono i DV o i dirigenti ma i giornalisti.
    Matteo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*