Sousa: “Non possiamo puntare il dito solo su Kalinic. Potevamo spendere meno viste le occasioni nel primo tempo”

Al termine della partita contro il Chievo ha parlato l’allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa: “Non commento le decisioni arbitrali dopo la partita. Credo che abbiamo fatto una prima parte molto migliore rispetto alla seconda. In superiorità numerica non abbiamo preso le giuste decisioni e abbiamo concesso alcune ripartenze pericolose al nostro avversario. Sono felice che siamo riusciti a vincere senza fare ulteriori trenta minuti. Le gambe ci sono, l’interpretazione di gioco l’abbiamo, ma dobbiamo averla molto di più. Sportiello? Non ho avuto ancora notizie in merito. Kalinic? Non possiamo puntare il dito solo su Nikola. Lui come tutti gli altri possono fare prestazioni migliori. Lui fino ad oggi è un giocatore della Fiorentina e fino a quando lo ritengo la soluzione migliore per la partita che stiamo affrontando. Sta crescendo, continua a crescere e ha margini di miglioramento ancora più grandi. Potevamo spendere molte meno energie, con quello che abbiamo creato all’inizio potevamo consolidare la vittoria, ma non siamo andati certo oltre i limiti della squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Unico vero responsabile di queste opache partite è SOUSA..non si riesce mai a fare una bella partita in casa..è circa un anno che o perdiamo o pareggiano o vinciamo per episodi o fortuna..la proprietà ha le colpe maggiori ma se la squadra gioca così contro il Chievo che non ha un organico superiore di chi è la colpa ? VIA SOUSA SUBITO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*