Sousa: “Non potrei essere più soddisfatto dei miei ma sono anche triste. Chiesa? Problema fisico ma oltre a Tello non avevo altri”

A Mediaset Premium il tecnico viola Paulo Sousa commenta così il k.o. con il Milan: “Io parto dal fatto che abbiamo giocato giovedì, facendo un grande sforzo, e siamo arrivati qua e promosso il calcio, cercando di giocare. Abbiamo spinto e messo il Milan nella sua metà campo, abbiamo cercato di pareggiare e di vincerla. Con una palla inattiva e con una palla persa su una transizione abbiamo subito gol. Noi dobbiamo pensare alle prossime partite e cercare di vincerle giocando allo stesso modo. Cosa è mancato? Fare più gol del nostro avversario, abbiamo creato occasioni e siamo stati superiori. Abbiamo giocato fuori casa contro una squadra che sta bene e mentalmente forte. Per questo non posso essere più soddisfatto di come i miei ragazzi hanno promosso il nostro calcio e per come si sono espressi. Anche se resta la tristezza per il risultato. Il Borussia ha perso? Tutti quelli che giocano in Europa poi faticano, noi abbiamo perso ma abbiamo spinto, corso, pressato ma giocavamo contro una squadra in salute. La sofferenza è stata quella di giovedì, quello che abbiamo fatto oggi l’abbiamo fatto con molta consapevolezza: cercavamo di creare e di farli abbassare per tirare in porta ma ci sono mancati i gol. Il cambio di Chiesa? All’intervallo non stava abbastanza bene, aveva un risentimento muscolare anche se niente di importante. Il ragazzo non si ferma mai, è stupendo, deve continuare a conoscere il suo corpo e abbiamo deciso dopo così perché non ci possiamo permettere di perdere nessuno, specialmente lui che è tra i più in forma. Tello? L’ho scelto perché non volevamo forzare Chiesa e poi di esterni non ne ho altri. Poteva saltare l’uomo, crossare e fare gol ma oggi purtroppo non è successo. Ilicic solo da seconda punta? Oggi ha avuto tantissima mobilità e ha preso tante decisioni da esterno. I cambi di posizione con Chiesa sono stati perfetti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Aggiungo anche che ho difeso molto questo allenatore perché gli sono stati messi a disposizione solo due terzini di fascia sinistra e neanche tanto all’altezza e nessun terzino sulla fascia destra e questo lo trovavavo molto complicato per poter far giocare bene una squadra … tra l’altro lui per assurdo la sta facendo giocare anche benino nel possesso palla e nella propositivita’ di gioco sempre e qualunque sia la squadra che ha davanti … Ma da qui a non far giocare nessun terzino di fascia e farci giocare da una parte un centrocampista e dall’altra un centrale e non mettere una seconda punta neanche se devi recuperare, ce ne corre e dimostra tanta ma tanta PRESUNZIONE ,,,,ECCO CHE COSA E’ STATO IERI SOUSA ..un presuntuoso ..AVEVANO RAGIONE CHI GIA’ SE NE ERA ACCORTO –so fare in mea culpa su questo

  2. Di certo non e’ facile fare l’allenatore di questa squadra FORTEMENTE incompleta E priva al momento di quelli che sono stati i suoi uomini cardine ,Borya , Gonzalo e mettiamoci pure l’Ilicic dell’anno scorso…PERO’ ieri c’erano delle soluzioni di formazione , di cambi che sarebbero state DI SICURO piu’ redditizie di quelle prese ,, e che sono sicuro non avrebbe preso nessun allenatore di serie A ..neanche di serie B.. di serie C … E di eccellenza

  3. Abbiamo perso contro le riserve del Milan,non c e’ da aggiungere altro…e x chi ama l orrido,vada a rivedersi quanto e’ successo ieri sera e vedra’ il riassunto di come non si gioca al calcio

  4. abbiamo perso contro nessuno!! come si fa ad essere felici di una sconfitta!! basta!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*