Sousa, ora serve il bandolo della matassa

Dopo quattro uscite di campionato ed una di Europa League la nuova Fiorentina di Paulo Sousa non ha ancora fatto capire all’esterno quella che sarà la sua vera faccia. Tanti cambi tra una partita e l’altra, con l’utilizzo della quasi totalità della rosa a disposizione del tecnico portoghese. Se però rispetto alla gestione Montella la fase difensiva ha decisamente beneficiato del rinnovamento, è la parte della costruzione quella che desta le maggiori perplessità. Ed è innegabile che la furiosa rotazione dei singoli, pur con la necessità di adattarsi ai vari impegni infrasettimanali, non aiuta certo la costruzione di un sistema di gioco solido. Domani però arriva subito il Bologna e domenica c’è uno scontro che potrebbe essere molto interessante ai fini della classifica e per Sousa è ora di cominciare a tirare un minimo le somme e trovare il bandolo della matassa dopo quasi un mese di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA