Sousa padrone del mercato. Nella Fiorentina è lui che decide

Paulo Sousa è al centro del progetto della Fiorentina e anche in chiave mercato. I direttori viola cercano e trattano giocatori in tutto il mondo ma lo fanno su indicazioni di Sousa e soprattutto spetta a lui, giustamente, l’ultima parola su qualsiasi acquisto di casa Fiorentina. Così il portoghese è diventato davvero un uomo chiave in casa viola, una sorta di general manager, che cura non solo l’aspetto tecnico tattico della sua squadra ma anche il calciomercato, aspetto non secondario nella costruzione di una squadra che punta a vincere. Sousa sempre più parte integrante del progetto Fiorentina, ed è lui a coadiuvare i direttori viola sparsi per il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Certo che se ne scrivono di caxxate!
    Uno aveva chiesto e non lo hanno preso, ma solo ed esclusivamente perché non vogliono cacciare i soldi richiesti dal Benfica

  2. Notizia falsa. Perché Sousa avrebbe voluto già i difensori e un ottimo centrocampista e invece nulla!! La squadra la fa Cognigni con Ramadani

  3. Il problema è che queste boiate servono solo alla redazione a far finta di aver notizie fresche ogni minuto. Meglio zitti,date retta.

  4. Hahaha…verissimo!

  5. Di, decide lui in base al budget zero. Gli presentano i troiai che posson prendere a gratisse e lui sceglie. Fosse per lui con cavolo che avrebbe preso Costa e Zarate. Ora gli appioppano De Maio’ (con l’accento sulla o) sai che gioia, salto di qualità. Vaia per favvore ma chi scrive sta roba?^

  6. Finiamola con questi discorsi…tanto è fin troppo chiaro che non c’è un centesimo e bisogna barcamenarsi nell’improvvisazione più assoluta.Sousa padrone di che…di niente…non usciranno neanche i 5 o 6 milioni che raccateremo con la cessione di Suarez -per inciso, che sia peggio di Verdu ‘, io non credo-; la nostra priorità era un difensore ed il 6 gennaio la Fiorentina aveva un punto in meno della prima, fate voi…padrone mah.Non c’è un pippolo.Poi magari comprano Mammana e mi zitto per 3 o 4 mesi.

  7. ma chi l’ha scritto l’articolo, Cognini? o Guerini?
    ma secondo voi Sousa ha chiesto zarate, costa e tello (forse l’unico…)
    a fine mercato fategli la domanda….
    sousa voleva il difensore il 4 di gennaio, ricordatevi che le cappelle di roncaglia ci hanno fatto perdere la partita con la lazio (che con un degno sostituto non avrebbe dovuto giocare), ma anche quella con il milan (ammonizione di gonzalo colpa della palla persa da roncaglia contro la lazio)
    dunque finitela di scrivere queste cose…

  8. E allora Sousa avrebbe chiesto ad alta voce Tino Costa, 30 anni reduce da infiniti infortuni, avrebbe chiesto Zarate che è una mina vagante, come lui stesso ha già dichiarato ( attaccante libero di svariare), litigherebbe col mondo viola per Cigarini , 30 anni dell’Atalanta, non del Bayern, vorrebbe, anzi, smanierebbe, per De Maio oppure, udite, udite, Izzo mentre il Lisandro, richiesto a Settembre, se non arriva pace c’è Izzo….padrone del mercato…ma in San Lorenzo !

  9. …e meno male che c’è Sousa…almeno di lui ci si può fidare…cmq ho l’impressione che mammana non arrivi e alla fine arriveranno de maio e vilotic con relativa cessione di roncaglia

  10. Se Lisandro è stato chiesto da Sousa con l’offerta giusta si poteva portare in Viola il Napoli con 10mln ha preso Grassi il problema che non c’è una linea di investimenti di mercato ben precisa non sappiamo se è un problema di qualità degli acquisti o di badget. Se la priorità erano 2 difensori come ormai aspettiamo da anni prima si concretizzano queste operazioni poi le altre aspettiamo con fiducia o con rassegnazione la fine del mercato.Sempre e comunque Forza Viola

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*