Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa: “Potevamo chiuderla già nel primo tempo ma non siamo efficaci. Tanti attaccanti? Lavoriamo su più moduli”

L'allenatore Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

A Mediaset Premium commenta così Paulo Sousa: “Per farvi capire tutti i ragazzi sono usciti dalla panchina per condividere l’esultanza, in un momento complicato. Nel primo tempo potevamo chiuderla, quando prendiamo certe decisioni di formazioni sappiamo di essere più vulnerabili, comunque abbiamo creato ed avremmo potuto segnare di più per poi gestire la partita. Abbiamo dovuto lottare per tutta la ripresa e alla fine ci siamo riusciti per fortuna. Gli episodi arbitrali? A me quando finisce la partita non piace commentarli, è normale analizzarli da parte degli arbitri. Fanno parte del gioco ma noi cerchiamo di creare di più degli avversari per meritare le vittorie. Poco cattivi sotto porta? La nostra proposta di calcio prevede il dominio dell’avversario e cerchiamo di creare e lo facciamo in gran quantità. Quando siamo efficaci riusciamo a vincere con larghi parziali, sappiamo che dobbiamo farlo per vincere le partite. Perché le due punte? Da inizio stagione abbiamo lavorato con diversi moduli, che prevedevano anche le due punte. Questa squadra ha iniziato a lavorare su una base che non le prevedeva, oggi abbiamo provato a giocare su più linee, con un giocatore come Kalinic si muove molto bene tra le linee. In generale dobbiamo avere più soluzioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Caro Sousa non sono le due punte in discussione, ma tutto il resto. Hai una gran confusione in testa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*