Sousa prova a replicare quel gennaio magico di Montella

L'abbraccio tra Paulo Sousa e Montella. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Una prima parte di stagione difficile caratterizzò anche l’ultima Fiorentina di Montella, stagione 2014/15, a metà classifica ad esempio alla sosta di novembre e ancora in ritardo ad inizio 2015: quella squadra carburò solo a gennaio, sfruttando però il trampolino invernale per lanciarsi poi sia in campionato che nelle coppe. Alla fine fu quarto posto e doppia semifinale, con tante serate da ricordare: da White Hart Lane alla doppia vittoria sulla Roma all’Olimpico o l’impresa dello Juventus Stadium, firmata Salah. Testimonianza che iniziare così e così non è per forza simbolo di stagione deprimente e questa Fiorentina di Sousa, in attesa di conferme definitive, sta forse tentando di intraprendere la stessa strada con queste tre vittorie di fila: gran parte delle risposte arriveranno proprio dalle due coppe, il vero fiore all’occhiello della stagione su citata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*