Sousa: “Rammarico per i risultati. Società dice di non mollare? Ci sono cose che posso controllare, altre no…”

L’allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa, ha detto a Sky: “Lo spirito dei miei ragazzi non l’ho visto solo oggi, cerchiamo sempre di giocare per vincere, con qualità, e oggi entrambe le squadre hanno cercato la vittoria. Sono molto soddisfatto di continuare a vedere questo nella mia squadra. Rammarico per i risultati? Abbiamo la consapevolezza che in tante partite siamo stati nettamente superiori ai nostri avversari e non abbiamo raccolto punti. Siamo consapevoli anche dei nostri limiti, per un allenatore vedere la predisposizione al lavoro è comunque sempre molto bello. Fin dal primo giorno ho parlato chiaro ai ragazzi, chiarendo quello che volevo e loro sono sempre stati attenti e pronti a recepire il messaggio. Diktat della società di non mollare? Devo essere concentrato in quello che posso controllare, ovvero l’allenamento e migliorare i giocatori. Tutto il resto che non posso controllare lo faccia qualcun altro. Sugli obiettivi era stato già chiaro il nostro direttore ovvero essere competitivi in tutte le partite. Io non invidio l’Atalanta, ha avuto sempre questa cultura sportiva ed in questo senso è un esempio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Quando voi mediocri tifosi viola riuscirete a capire Sousa sarà troppo tardi… purtroppo.

  2. Giusto! Non moliiamo nulla, ma sopratttto non molliamo nessuno perchè con questo freddo si rischia di fargli prendere una polmonite.

  3. Il commento precedente la dice lunga di come sia duro far capire ai creduloni che siamo una realtà in decomposizione, che stiamo smobilitando. Questo crede ancora nell’Europa e non sa che il Mister deve dire queste cose proprio per lui, per farlo andare ancora allo stadio a dare quattrini alla banda del buco senza vincere mai nulla.Poveraccio campa di illusioni e la prossima partita è sempre quella da vincere anche se siamo all’ottavo posto e se il Torino e pure la Sampdoria ci sorpasseranno presto. Lui crede ancora nell’Europa, ma perchè allora non tiri su il naso per vedere se c’è qualche somaro che vola sugli alberi?

  4. Non si deve mollare nulla. Ora testa al cagliari. Comunque caro sousa bisognava provare a vincere, e invece hai pensato a tenere la panchina. Bisogna dare di più e crederci.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*