Sousa: “Siamo sempre più convinti e determinati e la crescita non è finita qui. Borja Valero? Tecnicamente favoloso, utile ovunque”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il tecnico viola Paulo Sousa parla alla vigilia della sfida con la Samp e affronta il tema della crescita della sua squadra: “Non credo che sia cambiato niente, siamo cresciuti e continuiamo a farlo: a livello di carattere, di lavoro sull’atteggiamento individuale, sulla convinzione, che spesso parte dai singoli. Confido che questo carattere possa continuare a crescere. Classifica sistemabile? Già l’anno scorso vi dicevo che c’erano un bel numero di squadre nella parte alta della classifica che avrebbero lottato per le posizioni europee, poi ci sono quelle che lottano per lo scudetto, che hanno più capacità economiche, ma dico anche che la Serie A sta crescendo a livello di protagoniste e di proposta di gioco. Tra le squadre che l’anno scorso hanno avuto difficoltà, tipo la Lazio che è sempre stata una squadra che ha lottato per quegli obiettivi negli ultimi anni. Gli investimenti del Torino ha fatto sì che anche loro si proponessero a quei livelli. Tutto ciò aggiunge delle pretendenti; l’unica squadra che all’inizio non si prevedeva presente al vertice è l’Atalanta, che ha sempre lavorato benissimo. Sono contento di essere un protagonista di questo torneo. Tutti disponibili? La squadra è tutta a disposizione, ad eccezione di Toledo. Se mi piaceva Praet? Non è un mio giocatore, ci sono state tante indicazioni ma non vorrei parlarne. Borja in posizione diversa? L’anno scorso ha iniziato in una posizione più alta ma già veniva utilizzato da esterno o in posizione più bassa, tecnicamente è favoloso, capisce gli spazi, per cui è utile ovunque venga posto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. mi piace cosa ha detto Sousa, non concordo solo su Valero che come per altri tifosi, anche io reputo un giocatore inutile che andava venduto d’Agosto; infatti da sempre, da quando seguo la Viola non c’e’ stato mai un giocatore come lui, ne Rui Costa, ne De Sisti, ne Antognoni…..cito questi tre ma potrei continuare, menomale che non giocano piu’ oggi, avremmo fatto plusvalenza. Il condizionatore, ecco cos’e’ Borja Valero, tra averlo e non averlo

  2. Bisogna migliorare ancora. Niente alibi per il meteo o altre cose, non facciamo l’errore commesso contro il crotone. Si deve e si può vincere. In campo non vanno i soldi, possiamo e dobbiamo giocarcela con tutti. Battere la samp.

  3. Se fosse vero quanto detto dal profeta su valento non si chiamerebbe valento!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*