Sousa: “Sono contento, Babacar può diventare ancora più forte di così. Vogliamo vincerle tutte”

Sousa sulla panchina della Fiorentina. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Nel post Paok-Fiorentina, il tecnico viola Paulo Sousa commenta così in sala stampa: “Sono soddisfatto per la partita e la qualità che abbiamo messo su un campo difficile, contro una squadra ben organizzata, con valori tecnici importanti. Avevano velocità nelle ripartenze, sugli esterni ed i centrali. Ho preso una decisione su Tomovic proprio per questo e anche per favorire l’integrazione di Salcedo: sono soddisfatto della sua prestazione, ha fatto molto bene. In più Nenad è abituato a giocare anche da terzino per cui ha la capacità di crossare anche senza bisogno di arrivare negli ultimi metri di campo, per cui sono contento di aver deciso così. Babacar-Kalinic anche in futuro? Cerchiamo di insistere in una stagione, a seconda dei momenti e degli avversari che abbiamo davanti, su determinate mosse. Dobbiamo trovare equilibri, le interpretazioni dei calciatori sono sempre migliori: la capacità di comunicare degli attaccanti tra di loro e con gli altri reparti è buona. Sono molto contento perché se Baba continua su questa strada, diventerà ancora più forte di quanto è ora. I nuovi? Cercherà di introdurre tutti i nuovi il più presto possibile perché ho bisogno di tutti, in costruzione è un giocatore che aiuterà, perché prende buone decisioni. Bernardeschi out? Non si è trattato di una scelta tecnica, spero che al più presto abbia le idee sempre più chiare per poterci aiutare perché credo tantissimo in lui. Avevo come idea iniziale quella di partire con Berna e Tello ma questa è una squadra che ha una frequenza nel cambio di campo sugli esterni che ci dava la necessità di avere uomini più abili nel gioco aereo, per cui ho scelto Tomovic e Olivera. I cambi? Ero indeciso tra Borja Valero e Ilicic, che aveva anche un giallo a carico, e ho deciso in base a questo; per sistemare il centrocampo quindi ho inserito Sanchez. Obiettivi in Europa? Vorremmo vincere tutte le partite, lavoriamo per arrivare primi nel girone. Guardo a noi stessi, con tutto il rispetto dei nostri avversari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Cioè, quelle svincolate larghe, lunghe o corte di almeno 5 metri erano cross?!?e quando è tornato a fare il terzino è riuscito a far diventare rosdrigues cristiano ronaldo?!?il dramma con sousa è che salcedo con la roma ritorna in panchina e tomovic giocherà!!

  2. Sicuramente mettere due punte invece che una giova parecchio alla squadra. Se ieri c’era solo Kalinic non facevi un tiro in porta manco col Paok. Speriamo di vedere due attaccanti con più continuità.

  3. Mario da Trento

    Vincy e gianfranco ….. voi due siete ridicoli. …. e pure gobbi.

  4. tiri in porta pochiniii!

  5. Questa era comunque la gara più difficile della fase a gironi e non abbiamo perso ne fatto pena. Nn credo ci saranno brutte sorprese in coppa e che ora bisogna pensare alla Roma e vedere le prossime 5/6 gare x capire che stagione possiamo fare . ad oggi non so che tipo di preparazione ha fatto la viola e quindi a che livello siamo. Se alcuni giocatori sono indietro e a breve cambieranno marcia e si capirá assetto tattico definitivo.
    Insomma non ci siamo rinforzati ma magari Sousa fa un miracolo e quindi vedremo una viola sui livelli di un anno fa ma più regolare e continua.
    (restare tra le orime 5 con europa league e incassando bei soldi da cessioni e riducendo ingaggi é un imoresa e quindi ci credo che Sousa é contento sapendo magari cose che noi non possiamo sapere come gli obiettivi.
    Insomma non abbiamo rosa da scudetto o champions e quindi inutile aspettarsi ciò magari dando colpa al mister che sperimenta visto che non ci sta un giocatore alla Widmer e quindi x forza deve mettere o un difensore tipo tomovic o un esterno offensivo a farsi la fascia

  6. Concordo Gianfranco79!

  7. Ridicolo come la società….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*