Sousa: “Stanotte dormo sereno perché lavoro con onestà”

Altre parole di Paulo Sousa a Mediaset Premium: “Perché ho tolto Saponara? Perché non ce la faceva più e lo stesso discorso valeva per Sanchez, che ha avuto forti crampi su entrambi i polpacci. Ho cercato di tenerli in campo il più possibile perché stavamo facendo bene. Poi quando li ho tolti siamo calati. Rigore su Chiesa? Cerchiamo di aiutare gli arbitri, speriamo che prendano le decisioni corrette però se non decidono nel modo giusto ci siete voi analisti a dirlo. Devono lavorare per migliorare, come noi. Se dormo sereno? Io dormo sereno perché cerco di fare il mio lavoro con molta onestà, è quello che faccio da quando sono nel calcio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. basta con le mummie!! questo parla di onestà, ma ammettere che mette in campo la gente fuori ruolo? che di grinta e cattiveria non se ne vede? che i cambi sempre troppo tardi? ma mettere baba era un delitto?

  2. Te dormi anche in panchina!

  3. Questo parole non fanno altro che confermare di essere un grandissimo buffone che ci sta prendendo tutti per il sedere Che senso a proseguire con un pagliaccio cosi invito tutti a non andare piu nessuno allo stadio fino a che siedera lui sulla panchina

  4. spfl@optonline.net

    Onesta? Ma che ne capisci di onesta? Sei un perdente,ipocrito e bugiardo. VIA al piu presto possibile che fai SCHIFO!!!! Della Valle SVEGLIA!!! Ma quando sara mandato via questo pseudo allenatore???

  5. Questo def…… di allenatore sostiene che il problema e’ stato di nonaver chiuso la partita! Ma sul 2-0 non basta per definirla chiusa? Con questo imb….. non si puo’ mai considerarla chiusa, riesce a perdere comunque!

  6. Spero che Sousa si addormenti sereno..e che non si svegli più..FV

  7. …hai solo la fortuna che gli ultras di oggi non sono quelli di quando andavo allo stadio io…altrimenti te stasera non dormivi ciccio…non dormivi..

  8. anonimo.bancario

    a me pare che te dormi sempre, come puoi fare l’allenatore ? ma hai mai visto Conte ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*