Sousa: “Una vittoria ci sbloccherebbe mentalmente. Tello deve trovare continuità ma sta crescendo”

Sousa Carpi 2

Paulo Sousa parla poi della medicina per uscire dal momento difficile: “Dobbiamo rimanere concentrati e convinti nel nostro lavoro, cercando di arrivare ad un punto in cui tutti i calciatori arrivano al proprio massimo livello. Sappiamo che alcuni singoli fondamentali per noi, se non sono in forma, fanno fatica. Sappiamo quanto è importante la vittoria per l’aspetto mentale. Obiettivo quarto posto? Il nostro obiettivo è quello di un miglioramento continuo, offrendo allenamenti che lascino soddisfatti i giocatori. Loro non devono venire ad allenarsi scontenti o sentendosi obbligati. E’ un lavoro continuo, importante, su cui intervengono anche questioni esterne tra amici, procuratore e così via. Cosa mi preoccupa dell’Empoli? Hanno avuto tanti calciatori indisponibili ultimamente, credo che stiano uscendo dalle difficoltà e tornando ai livelli che abbiamo visto a inizio stagione. Sono in crescita ed alla ricerca del risultato, per questo domani entrambe cercheranno la vittoria, che ci permetterebbe di cambiare testa e finire bene la stagione. Fase offensiva? Bisogna capire che questa squadra è stata basta su circolazione palla e verticalizzazione non continue, ha dei cambi di ritmo ma non cerca subito di liberarsi del pallone. Tello l’anno scorso ha giocato poco per cui per trovare la giusta intensità, alternando la bassa a quella alta, ha bisogno di trovare più continuità. Cristian ha fatto partite più continue ed altre meno ma sta crescendo a livello di condizione. Kalinic? Credo che la squadra sta trovando altre dinamiche, Nikola è un giocatore di profondità e non solo di sponda. Ci manca il movimento senza palla alle spalle dei nostri avversari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*