Questo sito contribuisce alla audience di

Sousa, vietato sbagliare. Incubo zona grigia e stagione finita

La Fiorentina ha ancora la possibilità di agganciarsi al treno dell’Europa League, ha ancora speranza di poter chiudere in crescendo la stagione per centrare nuovamente l’obiettivo europeo ma già la gara di domani sera diventa fondamentale in questo senso. Contro l’Udinese, scrive La Gazzetta dello Sport, la Fiorentina non può sbagliare, deve portarsi a casa 3 punti fondamentali e sperare in qualche risultato positivo (tra l’altro lunedì c’è Lazio-Milan). Vietato sbagliare, dunque, per Paulo Sousa perché solo con una vittoria sull’Udinese la Fiorentina può sperare nell’Europa League altrimenti il rischio di finire nella zona grigia della classifica, la terra di mezzo senza obiettivi, è molto alto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. ora basta errori, serve cattiveria e determinazione a tutti i livelli, società compresa!! tutto passa come fosse normale!!

  2. Fradiavolo leggi bene il mio articolo…PRINCIPALE COLPEVOLE È LA PROPRIETÀ..FV

  3. Ma quale incubo di stagione già finita x me non è mai cominciata
    LA VIOLA NON è NESSUNO ORMAI SIAMO FUORI DA TUTTE LE COMPETIZIONI PERCHE ALLA PROSSIMA DI EL. NE PRENDIAMO UN SACCO E UNA SPORTA.

  4. Re Leone, che Sousa ha le sue colpe non nego , ma fatti una domanda e son tre allenatori che succede la stessa colpa prima osannati per i risultati poi quando questi allenatori chiedono di più ovvero rinforzare la squadra cosa che puntualmente non viene fatto è matematico che entri una sorta di colpevole sia sempre e unicamente l’allenatore che bada bene non è esente da colpe , ma forse anche l’allenatore che è un uomo con i suoi pregi e i suoi difetti forse ha capito di essere stato preso per il c….. per ben due volte a gennaio del 2016 e in quella cena in Portogallo con Corvino , perché Sousa a giugno non voleva rimanere anzi accettava anche di rescindere il contratto , ma poi è rimasto dopo quella cena , che sia siano detti con Corvino non lo so ma un allenatore che poco prima vuole rescindere e poco dopo rimane delle garanzie devono avergliele date , quello che voglio far capire io è che la colpa si da sempre agli altri mai ai veri responsabili

  5. Sottoscrivo parola per parola ciò che dice Fradiavolo. Il capro espiatorio…già.
    Stando all’attualità, non so se è chiaro che per avere qualche chance di agganciarsi all’ Europa bisogna fare NON MENO DI 7 PUNTI tra Udinese, Atalanta e Milan. Dunque giocare con il coltello tra i denti e concentratissimi. Cosa faranno i nostri “eroi” che hanno le valigie già in mano?

  6. Sousa e’ il problema

  7. E se dovesse sbagliare che cambierebbe?

  8. Per fradiavolo…siamo tutti d’accordo che la proprietà è la causa maggiore..e anche i dirigenti con quei pochi soldi hanno dimostrato di non capirci niente..ma anche Sousa ci ha messo del suo e il rimprovero maggiore a parte tante scelte sbagliate è quello che non sa motivare la squadra che per colpa della proprietà è scarsa..FV

  9. Vai il capo espiatorio c’è la colpa è tutta di Sousa come lo fu di Prandelli e dopo di Montella , vengano signori e signore avanti un altro allenatore , ma badate bene gli allenatore ambiziosi qui non vengono di sicuro perché l’hanno capito che qui si vivacchia e la colpa ricadrebbe sempre sull’allenatore , perché i veri colpevole purtroppo la fanno sempre franca.

  10. Corvino sei ancora in tempo a rivalutati via subito Sousa sostituiscilo con Zeman o Cosmi abbiamo bisogno di divertirci non di farci il fegato amaro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*