Sousa: “Vittoria importante per la fiducia. Dobbiamo proseguire sui nostri principi di gioco”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Paulo Sousa in conferenza stampa parla della vittoria della Fiorentina in Europa League: “Abbiamo avuto una buona intensità anche grazie alle due punte. Volevamo avere più uomini sulle fasce per bloccare i loro corridoi. Nel secondo tempo ci è mancata l’intensità e così abbiamo favorito lo Slovan. Se non teniamo alta l’intensità soffriamo contro chiunque. Il concetto base nostro è sempre lo stesso, essere dominanti con il possesso palla e far girare velocemente il pallone per arrivare in area e fare gol. Oggi lo abbiamo fatto a tratti ma dobbiamo farlo molto di più. Dobbiamo esser consapevoli dei nostri principi di gioco anche quando cambiamo ruolo. Questa vittoria è importante per la squadra, per ritrovare fiducia a livello collettivo e poi per gli attaccanti che sono tornati a segnare. Babacar sta capendo sempre di più e meglio cosa deve fare in campo. Lo vedo sempre più reattivo. Sta crescendo molto e abbiamo bisogno di lui al meglio. Cristoforo si sta integrando, è sempre disponibile a darci una mano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. I nostri principi devono essere grinta intensità e cattiveria. Crederci sempre dovunque e contro chiunque.

  2. io a fine prime tempo (sul 2-0) ho commentato: giocando cosi in serie a di partite non ne vinci.
    vedremo… boh? vedo una squadra lenta, che non sa cosa fare, con alcuni giocatori che pesso aspettano la palla e si fanno anticipare altrettanto spesso, una rosa ridotta a 15 giocatori al massimo, con un allenatore…imbarazzante.
    da quasi un anno ripeto che vorrei vedere questa squadra allenata da tipi come colantuono.
    l’aplomb ok, ma ogni tanto cambiare stile in campo e fuori fa bene.
    una domanda per gli altri tifosi: secondo voi lo slovan liberec in italia giocherebbe in serie a?

  3. Mammamia! Leggere un’intervista di Sousa e’ anestetizzante, quel voler usare termini forbiti anche dove non ce n’è bisogno mi irrita, a lui non è richiesto un simposio di grammatica .
    Il suo bello stipendio se lo deve sudare cercando di dare un gioco almeno ai limiti della decenza alla manica di raccattati che gli hanno messo a disposizione, lo so non è facile, ma se lo era potevo farlo pure io e per molto meno

  4. Si fa stra …….

  5. Ma che vuol dire? Sempre disponibile…ma non lo pagano per questo? Boh

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*