Sousa vuole mettere al tavolo anche Cognigni. Ecco cosa chiede il portoghese per restare

Paulo Sousa Primo Piano

Questa settimana o forse la prossima, visto il doppio impegno in campionato. Sta di fatto che si avvicina il faccia a faccia chiarificatore tra Andrea Della Valle e Paulo Sousa. Il tecnico, nel racconto che fa La Repubblica, vuole mettere a sedere intorno a quel tavolo anche Mario Cognigni, in modo da fare chiarezza con tutti e una volta per tutte. Le intenzioni della società sono quelle di andare avanti con Sousa. Dall’altra parte si percepisce che solo se il divario tra Andrea Della Valle e Sousa dovesse essere incolmabile, allora il tecnico cercherà un’altra destinazione. Cosa chiede il portoghese? Una sua maggiore partecipazione alle scelte di mercato, chiarezza sugli obiettivi e una migliore organizzazione societaria. Punti su cui non dovrebbe essere difficile trovare un accordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Ma l’incontro con Andrea Della Valle non era avvenuto mercoledì scorso e domenica passata? Certo che i giornalisti pur di scrivere se ne inventano una al giorno……

  2. I rinforzi servivano a gennaio/febbraio quando invece abbiamo fatto scoppiare (più mentalmente che fisicamente) la squadra titolare. Allora bisognava cominciare a far rifiatare i vari Gonzalo e Astori, Badelj e Vecino, Valero e Bernardeschi, Ilicic e Kalinic. Con la squadra in condizioni mentali adeguate sarebbero state quattro vittorie 12 punti e non 3 quindi la colpa è sempre del mercato inconcludente di Cognigni.

  3. Perfetto, il problema è proprio Cognigni che fa e disfa creando gravi problemi tecnici alla squadra. Ci vuol tanto a stabilire il budget a disposizione per i prossimi due anni e far decidere ai tecnici come spendere i soldi? Si devono cedere i calciatori inutili ed acquistare quelli che possono portare un pur minimo miglioramento alla squadra. È inutile portare tre calciatori per scaldare la panchina quando invece sarebbe utilissimo prenderne solo uno di livello che può essere una vera alternativa ai titolari. Perdere Cognigni sarebbe un dramma per DDV ma sarebbe la ricchezza per la Fiorentina.

  4. Bravo Sousa, quello da mettere a sedere è quel ragioniere di Cognigni non Andrea DV, è Cognigni che fà sparire nelle pieghe dei conti delle plusvalenze, non Andrea. Cognigni chi lo ha voluto in Fiorentina? Diego DV allora sono dolori….abbiamo già visto come sono finiti Prandelli e Montella, indipendentemente da cosa loro fanno oggi, a me non frega niente, in viola avevano fatto bene, sono stati allontanati per le richieste…Sousa fai bene, cosi forse qualche altro Fiorentino capirà che aria tira in Viola!!!

  5. Io fossi nella proprietà direi a Sousa, ok ma meno polemiche nel futuro, con meno chiacchiere, che notoriamente non fanno farina, e più concentrazione sull’avversario di turno saremmo vicini alla Roma e prossimi a superarla. Non servono i rinforzi per fare 7 punti anziché 3 , contro Verona, Frosinone, Sampdoria e Empoli. Con tutto il rispetto mettendo insieme le rose della suddette squadre, si fa a malapena una squadra del valore della Fiorentina. Chi la pensa diversamente può tranquillamente obiettare.

  6. Anche Prandelli e Montella avevano fatto le stesse richieste! Sappiamo tutti com’è finita!

  7. Ciò mi ricorda qualcosa.

  8. Bravo. Metti a sedere quel Cognigni e ……… addosso tutto lo schifo che merita.

  9. Michele da Milano

    Sousa non ti fare prendere in giro da questa gente. Non ne vale la pena

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*