Spalletti: “Se non si vince si va via e poi si è già proposto Di Francesco”

L’allenatore della Roma, Luciano Spalletti, in conferenza stampa dopo la vittoria sul Sassuolo parla anche del suo futuro e di quello della panchina giallorossa: “Se si vince bene, se non si vince si va via. Non dipende solo da me, ma da tutti”. Ma, secondo Spalletti, c’è Di Francesco per il futuro della Roma: “Si è già offerto, lo ha detto lui. L’ho letto. Giustamente quando si è un ex si vuole tornare a lavorare dove si è stati: e lui si è offerto perché è un grande allenatore e un professionista vero”. Di Francesco che, inoltre, è molto chiacchierato anche in chiave Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Supercannabilover

    Ho visto qualche partita della primavera con semplici e onestamente non mi ha impressionato come gioco, parecchie palle lunghe e pedalare, mi piaceva piu’ Buso, comunque allenare giovani e’ un altro mondo. Semplici lo prenderei comunque per far emergere qualche giovane che gia’ conosce e Perche’ conosce l’ambiente e la political dei DV. SE deve essere ridimensionamento forse Semplici e’ il meno peggio

  2. Semplici mi incuriosirebbe un po’ come quando venne Malesani che aveva allenato solo il Chievo. E’ anche tifoso e sta facendo faville con la Spal. Certo Sarri o Spalletti sarebbero un sogno, Mazzarri a ruota non mi dispiacerebbe, ma coi braccini e le loro zero ambizioni resteranno sogni, quindi ai vari Maran, Di Francesco o Giampaolo preferirei ripartire da Semplici, di sicuro passione e trasporto li metterebbe.

  3. Può venire anche guardiola ma senza giocatori si rimane li’

  4. No a Di Francesco. Si a Semplici

  5. L’unico che puo venire e ci farebbe parecchio piacere è semplici. Che poi è anche fiorentino. ( di francesco fare meglio di spalletti è parecchio dura auguri)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*