SPECIALE – La Fiorentina e i gol dei centrocampisti, un matrimonio che non s’ha da fare

Borja Valero Primo Piano

Dopo la partenza sprint in campionato, nelle ultime partite la Fiorentina è entrata in una crisi profonda e la vittoria manca ormai dal 21 febbraio. Uno dei problemi che affligge ormai da anni i gigliati e che si è ripetuto in questa stagione è la mancanza di gol da parte dei centrocampisti. In questa stagione sono state cinque le marcature dei mediani viola, a cui va aggiunto il sigillo di Mario Suarez contro il Frosinone: ad eccezione di Borja Valero, a quota quattro gol, Vecino non ha ancora segnato con la maglia viola mentre Badelj è fermo ad uno, realizzato contro l’Udinese. Nel confronto con le altre big del campionato, la Fiorentina esce sconfitta in quasi tutti i fronti: la Juventus ha segnato dieci gol con i suoi centrocampisti titolari (Marchisio zero, Pogba sei e Khedira quattro), mentre il Napoli è a quota otto (Jorginho zero, Allan tre e Hamisk cinque). La Roma di Spalletti ha segnato tredici gol, trascinata da uno straordinario Pjanic (nove reti), Nainggolan (tre) e Keita (uno), mentre l’Inter è a quota otto (Brozovic sei, Kondogbia uno e Medel uno). L’unica squadra che ha segnato meno gol con i centrocampisti rispetto alla Fiorentina è il Milan, che può contare soltanto sui gol di Kucka e Bertolacci (uno a testa). Considerando anche i gol delle riserve, i centrocampisti viola hanno segnato sei dei cinquantuno gol stagionali (11%). Le altre big, invece, possono contare su numeri ben più importanti: la Juventus ne ha segnati tredici su cinquantasei (24%), il Napoli nove su sessantatré (15%), la Roma sedici su sessantasei (25%) e l’Inter dieci su quarantuno (24%). Anche in questo caso è soltanto il Milan a fare peggio della Fiorentina (4%). Dati che fanno emergere come la Fiorentina faccia molta fatica ad andare in gol con i centrocampisti, a differenza di altre squadre che invece ne fanno una delle armi migliori. Il tiro da fuori non è certamente l’arma migliore dei centrocampisti viola, ma sarebbe necessario affinarlo perché in determinate partite può essere l’arma giusta per scardinare le difese avversarie, soprattutto in periodi come quello attuale in cui l’attacco si è inceppato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Hanno preso Costa (poco) perchè ha (aveva?) un sinistro da fuori in grado di fare gol. A me risulta non abbia mai fatto un tiro in porta nelle gare nelle quali è sceso in campo (chi lo ha visto?). Borja Valero se sapesse tirare in porta sarebbe da nazionale; ecco uno dei motivi per i quali non viene neanche preso in considerazione. I gol che ha fatto o sono a porta vuota o entra in porta con il pallone. Quando tira il pallone arriva a malapena al portiere (forse non ha forza nelle gambe). I suoi pregi sono con la palla tra i piedi, ma niente corsa, niente tiri, gol con il contagocce. Uno normale. Degli altri meglio non parlare: Vecino ha fatto 4 gol a Empoli, da noi tutti i tiri in tribuna, si vede che si allena molto in questa specialità, si, ma per il rugby!

  2. @Gianluca73
    Sintesi perfetta!

  3. Magra consolazione sapere che chi ha fatto peggio di noi è MOSCIOLIVO, d’altronde non abbiamo un gioco votato a portare la palla avanti ma i centrocampisti si limitano a dare la palla ad Alonso che la passa ad Astori che la da a Gonzalo e da lui a Roncaglia (o Tomovic) e se non la si perde ricomincia il ciclo

  4. Diamo via Vecino e kalinic in cambio di Gabbiadini,se non basta gli regaliamo Berna ,cosi ci liberiamo di gente che non ha più nulla da dare.

  5. supercannabilover

    Quello di non avere centrocampisti con la castagna pronta a partire o col piede educato è davvero un grosso limite, se hai centrocampisti che non fanno paura chi gioca in attacco si ritrova un difensore in più davanti. Comunque si torna sempre al solito discorso, quelli che segnano costano caro mentre i mediani vecchio stampo li trovi in offerta..

  6. Che discorsi, da noi segnano gli attaccanti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*