Questo sito contribuisce alla audience di

Mario Gomez, il passato tra infortuni e numeri da record

Dopo il secondo infortunio di Mario Gomez, vi riproponiamo quello che già avevamo scritto sul passato dell’attaccante fatto di grandissimi numeri in fase realizzativa, ma anche di alcuni interventi chirurgici. Tutto questo, bene specificarlo, senza alcun fine polemico, ma solo a titolo statistico.

Si dice che l’attesa aumenti il desiderio, ma in questa circostanza più che di desiderio, si tratta di necessità. Mario Gomez ha saltato praticamente l’intera prima parte di stagione, a causa di un infortunio, esattamente come nell’ultimo anno trascorso in Baviera. Ma se nel Bayern Monaco, il giorno del suo rientro, Super Mario, non trovò più la titolarità, in maglia viola la situazione è completamente diversa. Gomez, nella scorsa stagione, ha sofferto di  problemi alla caviglia, risolti, con un intervento chirurgico, che ne ha condizionato l’impiego per i primi mesi, e che hanno permesso al croato Mandzukic, di soffiargli il ruolo di protagonista. Ma, nonostante questo, i numeri del panzer, parlano da soli: in 32 presenze raggranellate tra Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League, sono ben 19 le reti realizzate. A Firenze, lo aspettiamo tutti a braccia aperte, è stato il colpo di mercato dell’estate, e, al contrario di quanto successo in Germania, nessuno metterà in discussione le sue doti e le sue possibilità. I più polemici lo hanno già definito I’ bua, per l’assidua incertezza sulla data del suo rientro in campo. Ma noi siamo fiduciosi, con i legamenti delle caviglie e delle ginocchia, non si scherza; abbiate pazienza, e se vi verranno dei dubbi, leggetevi le sue statistiche relative alla stagione 2012-2013, la sua ultima con i campioni d’Europa in carica. Proprio quella dell’operazione chirurgica…

© RIPRODUZIONE RISERVATA