Questo sito contribuisce alla audience di

STADIO alla Mercafir, Palazzo Vecchio mette la scadenza alla Fiorentina

31 dicembre 2017. E’ entro questa data che la Fiorentina deve presentare il cosiddetto PEF in Comune. PEF sta per piano economico finanziario, in sostanza dichiarare quanto si investe, con quali risorse portare a compimento l’opera, in che tempo e con quali prospettive di ricavi. Un documento fondamentale che il club viola non ha ancora presentato perché, è stata questa la giustificazione, manca la conclusione della procedura per il ricollocamento della Mercafir.

Non è una scadenza tassativa, va detto, anche perché sono possibili delle proroghe, ma nessuno ha intenzione di aspettare all’infinito in Comune.

All’interno del PEF dovrebbe trovare posto anche la voce finanziatore/i che i Della Valle, almeno nella missiva spedita qualche mese fa, vedono come indispensabile per far aderire quel sogno da 420 milioni di euro alla realtà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. se non individuano i finanziatori cosa vuoi che presentino a dicembre ?

  2. il foglionco di piano di mommio

    Bibi come sei ingenuo,evita di addentrarti in percorsi che non conosci, ti spacci per il tuttologo,e non ti rendi conto che sei solo un’anima candida. Credi davvero che imprenditori con business a livello mondiale siano così sprovveduti da non pianificare con esattezza i vari steps del progetto? Benedetta ingenuità !

  3. Ti rispondo bibi…io concordo con te che il pef è stato fatto e i dv lo hanno sennò staremo veramente parlando di un semplice plastico come è stato nel progetto 2008 però mi riferivo alla plemica sull’articolo e da parte di vari opinionisti sulla sua mancata consegna che per me non può avvenire fino a quando non hanno in mano i contratti per la nuova area mercafir.
    Sul project financing io mi riferivo alla sua tempistica conseguente alla messa in regola delle varie pratiche e varianti che già da tempo aveva come tempo limite il 31/12.
    Io credo che questa volta sia un progetto serio e non un semplice show se non altro per i soggetti coinvolti e le spese sostenute ( per esempio quelle per via della falda acquifera) poi sarà il tempo a dire se sono stato troppo ottimista o fiducioso

  4. VAn, alcune correzioni : per un qualsiasi progetto, ed in special modo per uno che costa 420 milioni€, per sapere se ti conviene farlo, cosa puoi offrire ad eventuali partner, quanto devi chiedere alle banche etc..DEVI fare un business plan basato sulle conoscenze del momento. Per cui si ipotizza quanto costeranno i terreni e si coinvolgono professionisti allo scopo, si ipotizza quanti posti avrà lo Stadio e quanto sarà il coefficiente di riempimento perchè lo Stadio non sarà sempre pieno al 100%, si ipotizza quante partite si giocherà in casa e quanto costeranno abbonamenti e biglietti, quante volte partecipaerai alla EL e quanto saranno le entrate, si ipotizza quanto costerà l’energia elettrica dei riflettori, l’acqua dei bagni etc…etc…Questo è quanto SI DEVE fare in ogni Azienda seria altrimenti nessun Proprietario ( che sia una Multinazionale oppure un Privato) potrà autorizzare l’investimento sul progetto. E sono abbastanza certo che questo è stato fatto anche dai DV, con quali ipotesi non so e con quali risultati nemmeno, ma senza questo lo show fatto venerdì non avrebbe assolutamente significato. Quello che tu chiami, poi, “gara per il project financing” non è altro che un’asta fra eventuali concorrenti alla realizzazione perchè il vero project financing ( ricerca di partner per il finanziamento congiunto e la collaborazione nella realizzazione) lo DEVE aver fatto prima l’Azienda DV. Ed è su quanto sopra che, ad oggi, c’è il buio assoluto che fa pensare a molti che venerdì si sia messo in atto solo un ottimo show.

  5. Eh via con il solito articolone polemico…
    Comune e ACF dicono già da mesi che per il 31/12 vogliono chiudere tutte le pratiche per far partire nel 2018 la gara di project financing quindi dove sarebbe la novità o la perdita di pazienza? e scusatemi ma chi ora si stupisce e si indigna per l’assenza del business plan…ma come si fa a consegnare un piano economico se non sai quanto ti costeranno i terreni per la nuova mercafir e di conseguenza avere tempistiche certe sui lavori? Questo non è mica il monopoli e non puoi certo consegnare con pezzi in bianco come le verifiche a scuola! E smettiamola anche con la nenia della fuga senza i finanziatori, quella è una lettera allegata sin dal 2014 che si mette SEMPRE come ultima tutela casomai tutto andasse storto ma hanno già detto più volte che non sarà un problema. Per un’opera del genere dobbiamo temere unipol, l’aereoporto, le beghe politiche, la burocrazia, i giochetti di potere, i comitati per la difesa della gramigna e dello scarabeo stercorario e che si svegli un etrusco che dormiva lì sotto da 2500 anni non certo il finanziamento!

  6. Il PEF è quello che nelle Aziende di tutto il mondo del lavoro si chiama business plan ed è la base per ogni tipo di progetto per valutarne la redditività. Senza di questo un progetto è solo una fantasia. Ma, in ogni modo, spesso nei business plans si fanno ipotesi che valgono oggi ma che domani potrebbero essere superate, per questo spesso viene aggiornato e la frequenza di aggiornamento cambia a secondo del settore di operatività del business plan stesso. Ad esempio, nel settore petrolifero un business plan può essere aggiornato trimestralmente mentre, per lo Stadio, probabilmente solo annualmente. In ogni modo, per lanciare un investimento ci vuole sempre un business plan basato su delle ipotesi aderenti alla realtà del momento. Venerdì scorso, alla presentazione, io dissi che mancava la base su cui valutare lo Stadio, il business plan, ed oggi esce fuori esattamente questo, da cui si capisce che, per ora ed a meno di segreti Aziendali in casa DV, lo Stadio è solo una speranza esaltata da uno show ad effetto. Tutto il resto è fuffa. E mi meraviglio come il Comune si sia sbilanciato su questa attività, sicuramente a fini elettorali, ma mi meraviglio anche di più che basti solo uno show per gasare molti tifosi che virtualmente si sentono già a sedere nel nuovo stadio e già in CL con i suoi proventi sconosciuti.

  7. Sui tempi di realizzazione siano consoni alle possibilità di fare il Progetto non è facile farlo sia a livello economico che urbanistico. Si devono dare i tempi e non deve essere un politico che non fa l’Architetto. Spero viene dato i tempi giusti il progetto è complicato di per se.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*