Questo sito contribuisce alla audience di

Stadio nuovo: La Fiorentina va verso richiesta di proroga delle scadenze. L’ipotesi che fa storcere la bocca a Nardella

Entro il prossimo 31 dicembre, la Fiorentina dovrà presentare il progetto definitivo per la realizzazione del nuovo Stadio e della Cittadella Viola nell’area attualmente occupata dalla Mercafir a Firenze. Ma La Nazione questa mattina scrive che molto probabilmente il club gigliato chiederà una proroga per la scadenza, ipotesi questa che tra l’altro fa storcere la bocca anche al sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Questo perché la presentazione del progetto definitivo ha un costo di nove milioni di euro e i Della Valle, che hanno garantito la loro volontà di realizzare lo stadio nel famoso incontro con lo stesso Nardella, andato in scena lo scorso 8 settembre, vorrebbero la certezza che le opere si realizzassero e che ci fosse una scadenza temporale stabilita per tutte le tappe, a cominciare dallo spostamento della Mercafir a Castello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Non hanno i soldi, è da tempo che lo dico , senza finanziatori esterni rimane tutto sulla carta , e chi è quello scemo che butta 300 milioni o più senza averne la proprietá , chi investe vuole il pacchetto intero , non pezzi !

  2. FANNO BENE NON PAGANO FINCHE NON C E CERTEZZA CHE SI POSSONO INIZIARE I LAVORI CON UNA DATA BEN PRECISA DOPO LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO.
    IO PRESENTO IL PROGETTO OGGI E FRA UN MESE POSSO INIZIARE I LAVORI ECCO COME SI FA.
    FIRENZE CITTA VECCHIA NON ANTICA C E SCAPPATO PURE IL MORTO.
    CIAO

  3. Marcelllo ( Marcello Vanni)

    Della valle fa il suo mestiere in modo normale sorprende che qualcuno si sorprende che una persona SERIA voglia Delle garanzie invece del Bla, Bla,Bla fatto ovviamente a spese altrui se non C’È certezza come puoi pretendere un progetto esecutivo che costa una fortuna Delle volte mi domando se chiudere certe strutture….

  4. Gli Step li deve mantenere il Comune in primis non si puo pretendere che una Societa’sborsi Soldi senza avere delle garanzie ben definite nei tempi e nei modi i DellaValle sono nel pieno diritto prima di pagare di sapere se si potra’ finire nel 2021 o nel 2050 ma siamo in Italia signori

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*