Strada in salita

Bernardeschi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La partita di Domenica, complice la sospensione prima della mezz’ora di gioco, non ha regalato spunti tecnici da analizzare. A colpire, però, è stata la scelta di Paulo Sousa di estromettere dall’undici iniziale Federico Bernardeschi: al suo posto dentro Tello. Una scelta che ci può stare, ma che conferma il pensiero di molti addetti ai lavori: il numero dieci gigliato è il futuro della Fiorentina, ma ancora non è da considerare uno degli intoccabili, a differenza dei vari Gonzalo, Astori, Borja Valero, Vecino e Kalinic. Fortunatamente giovedì i viola torneranno in campo e Bernardeschi si candida ad una maglia da titolare nella trasferta greca contro il Paok. Ma in che ruolo? Nel 3-4-2-1 di Paulo Sousa, Federico può ricoprire due ruoli: l’esterno destro di centrocampo, posizione non troppo amata dal giocatore, o trequartista dietro l’unica punta. Il portoghese continua a vederlo come fluidificante di centrocampo e non sarebbe certamente una sorpresa vederlo in quella zona di campo, giovedì così come per tutta la stagione. Nonostante la convocazione di Conte per l’Europeo e quella più recente di Ventura per le qualificazioni ai Mondiali, la strada di Bernardeschi con la maglia della Fiorentina è ancora tutta in salita e deve dimostrare ancora molto prima di poter esser considerato un giocatore top a livello nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Non ci sono intoccabili perché alla prima offerta valida i cibattini li vendono non mi meraviglierei se a gennaio il milan te ne compra 2 3 di questi famosi intoccabili

  2. Vedere Berna in panchina è veramente triste..spero vivamente che il portoghese che siede in panchina che non si può chiamare allenatore se ne vada in fretta

  3. Per ora Sousa non ci sta capendo proprio nulla!!!

  4. Sousa in esilio permanente a…Casette d’Ete……!!!!?

  5. Non ci sono intoccabili. Gioca chi merita. Sulla posizione in campo ci sia un costruttivo confronto tra mister e giocatori e si trovi un punto d’incontro nell’interesse della squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*