Suarez: “L’adattamento alla Fiorentina è finito e il calcio di Sousa ora mi è congeniale. Firenze città incredibile”

Mario Suarez ha finito il suo rodaggio e ora sta cominciando ad essere un elemento molto utile per la Fiorentina: “Sono molto contento, tutto mi sta andando bene – racconta lo stesso Suarez a Marca sulla sua esperienza a Firenze – La città è incredibile e tanto la squadra come i compagni e i tifosi mi hanno dato una grande accoglienza. Ho dovuto passare un periodo di adattamento, però il bilancio è positivo. Le differenze tra calcio spagnolo e quello italiano? Cambia proprio il modo di fare calcio. E’ che il movimento italiano sta crescendo, per qui, quando giochi fuori casa, giochi in campi secchi, alti e duri e la tua avversaria si mette sempre dietro in difesa. Viceversa, il tipo di gioco che facciamo qui è completamente diverso da quello che facevamo all’Atletico Madrid (la sua squadra di provenienza ndr). Alla Fiorentina giochiamo sempre al pallone, togliendo l’iniziativa agli avversari, mentre all’Atletico ci chiudevamo e ripartivamo veloce in contropiede. Entrambi i modi di fare calcio sono validi, però sono differenti e per questo mi sono dovuto adattare e ora mi risulta congeniale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Paulo ti ho già criticato;ma anche nell’ultima partita con la Samp quando sei entrato ti ho visto bene con personalità,buone giocate; ora ci vuole un pò più di grinta, aumentare in personalità,assist vincenti, e sopratutto continuità se vuoi giocare spesso titolare; prendere esempio da Badelj con i suoi grandi e evidenti miglioramenti rispetto al primo periodo d’ambientamento.

  2. mostro di vega

    John torpy…. ci avevo pensato, ma quando sono andato in banca a chiedere il piccolo prestito di 30 milioni di euro..mi hanno denunciato e chiamato la polizia….credo non mi ritenessero idoneo…peccato io ci ho provato!

  3. Dai mario ti vogliamo così voglioso.

  4. Mostro di Vega: paghi tu?

  5. O chi è Katuku Tshimanga?
    Io il cambio Rebic con Papu Gomez non lo farei…
    Serge Aurier è inavvicinabile
    Gli altri 2 approvo.

  6. Io lo terrei fino all’anno prossimo e non lo darei via a gennaio perché sta migliorando e obbiettivamente si sta adattando…

  7. Mostro di Vega

    via Pasqual —-> dentro Katuku Tshimanga (genk)
    via Rebic —-> dentro papu Gomez (atalanta)
    via Tomovic —> dentro Serge Aurier (psg)
    Dentro Lisandro Lopez (Benfica)
    Dentro Peruzzi (boca j.)

    I nostri giocatori + questi innesti e cambi, vinciamo lo scudetto.

  8. E Vamossssssssss

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*