Questo sito contribuisce alla audience di

Suona il gong in Cina e Kalinic (e non solo) può tirare un sospiro di sollievo

Kalinic esulta dopo un gol. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

E’ scaduto da pochi minuti il mercato invernale del calcio cinese, alla mezzanotte del 28 febbraio cioè, ed era il termine ultimo per fare compere in Europa. Per fortuna Nikola Kalinic è ancora un calciatore della Fiorentina, il che chiude definitivamente le porte a speculazioni di mercato per quel che concerne l’attuale stagione. Per la felicità del bomber ma anche del tifo viola, a cui mancava solo il vedersi togliere un altro punto di riferimento. Il croato è più che mai decisivo e ieri ha pareggiato il conto con le reti dello scorso campionato, con altri tre mesi da giocare. Nel grigiore che si staglia all’orizzonte, un pizzico di positività può arrivare se non altro proprio da lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Jerac per favore, sai per caso come sono stati reinvestiti i soldi delle cessioni di Cuadrado, Savic, quelli da destinare al riscatto di Salah e all’ acquisto di Milinkovic? Se lo sai, fammi un fischio.

  2. Sospiro di sollievo? Se ne riparla a giugno quando probabilmente andrà in una grande a fare la Champions.

  3. Tirare un sospiro di sollievo o rimpiangere i soldi dei cinesi? Nel calcio per levarsi delle soddisfazioni non occorre guardare solo al presente ma proiettarsi anche nel futuro. Il Napoli non ha un fatturato molto superiore alla Fiorentina e De Laurentiis di suo non ci mette un euro ma attraverso una serie ci cessioni a cifre folli, e investendo in modo intelligente i ricavi ottenuti, ha fatto momentaneamente il salto di categoria e lotta stabilmente per la Champions, forse sarebbe la strada giusta da seguire …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*