Tanta pioggia, molte (troppe) scuse ma nessun ‘mea culpa’

Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Fiorentina-Crotone è stata indubbiamente condizionata dal nubifragio che si è abbattuto su Firenze ma non è credibile che una squadra forte e ambiziosa come la Fiorentina si possa nascondere dietro questo elemento per giustificare il pareggio contro l’ultima della Serie A che ha la seconda peggior difesa del campionato e in attacco non va tanto meglio. Sousa in conferenza stampa non ha fatto mea culpa, ha detto di essere dispiaciuto ma non arrabbiato perché la reazione della Fiorentina c’è stata. Vero. Ma la reazione di una squadra che lotta dichiaratamente per l’Europa non si può accontentare di questo contro l’ultima in classifica che prima del match di Firenze aveva un solo punto in campionato. La squadra di Sousa aveva l’obbligo di vincere contro il Crotone. La Fiorentina mercoledì non è stata all’altezza della situazione, ha mostrato, forse, troppa superficialità e alla fine ha pagato caro, ma è tutta colpa della pioggia?!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

25 commenti

  1. No è colpa di una squadra che non c’è, e da Bologna si torna con le pive nel sacco e tutti a dar la colpa a qualcosa che non c’è

  2. Se in squadra hai giocatori che non ci stanno con la testa e le gambe puoi provarle tutte, ma il risultato non verrà mai, soprattutto con squadre che ti chiudono tutti i corridoi di gioco. Lo capisci subito se un giocatore è in palla da come smista la palla: se passa indietro e non prova la verticalizzazione o se non prova manco a saltare l’uomo, vuol dire che non è in giornata. Sousa vuole recuperarne alcuni (Badelj), ma questo fatto comporta dei rischi perché alla fine ne risente il gioco e la brillantezza della squadra. E’ deprimente vedere Badelj passare la palla indietro o al compagno a fianco e non andare mai, dico mai, verso la porta avversaria. In queste condizioni meglio tenerlo fuori, anche a costo di far stancare gli altri.

  3. Ma è la stessa!!!

  4. Infatti sopendere per 45 minuti ha falsato la partita si doveva giocare al massimo il giorno dopo ma era da rigiocare. Mi piacerebbe sapere quale dirigente che ammette PUBBLICAMNETE DI AVER SBAGLIATO NELLA STORIA DEL CALCIO specialmente in Italia. Gli abbiamo SERVITO UN GOAL SU UN PIATTO D’ARGENTO… PER NON DIRE D’ORO. Loro hanno segnato in maniera FORTUNOSA il tiro non era IRRESISTIBILE… senza pioggia facile da parare. Siamo partiti bene… poi hanno sospeso per un TEMPO LA PARTITA… Scusatemi ma che colpe ne hanno i DV ? Sento dire i DV dovevano restituire il biglietto ? Chi ha sbagliato. TATARUSANU sul goal preso giusto CRITICARLO

  5. Lo ripeto per l’ennesima volta… ai Della Valle piacciano gli allenatori che sono come loro, ovvero tutti schic e inconcludenti, sconnessi dalla realtà e troppo orgogliosi per cambiare idea :-/ Sousa ha gli stessi difeti che ha Montella e Prandelli… e non si andrà da nessuna parte con loro e con questa società!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*