Tanti nomi ma poche idee. Fiorentina pronta al reset

Dopo la vicenda Milinkovic la Fiorentina si è trovata spiazzata, con una strategia da ricostruire e tanti ruoli scoperti da coprire in meno di un mese. Domani si terrà un consiglio di amministrazione che dovrà dettare le nuove linee guida del mercato viola, visto che c’è ancora da costruire la colonna vertebrale della Fiorentina considerando che mancano: un grande difensore, un grande centrocampista e un grande attaccante, ovvero un giocatore di livello per reparto. Al momento di nomi se ne fanno tanti ma nella Fiorentina non sembra esserci una strategia solida e ben avviata, soprattutto dopo la vicenda Milinkovic. Il consiglio di amministrazione di domani dovrà chiarire tutti questi punti e mettere sul tavolo i nomi giusti per la squadra di Sousa perché è vero che manca un mese all’inizio del campionato ma sarebbe importante che l’allenatore potesse allenare i nuovi arrivi anche qualche giorno prima dell’esordio con il Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Badoglio a Caporetto fu più veloce di questi a prendere decisioni.

  2. uno della curva

    Sono d’accordo con Blitz e (come sempre) con Mixo.
    A Mixo dico : il futuro di Sousa è già delineato (Juve, Inter o Milan per lui).
    Già si sa come i DV gli metteranno la gente contro.
    Sarebbe più facile evitare di farli arrabbiare gli allenatori se davvero si vuole tenerli stretti.
    Con Sousa hanno già sforato i limiti.
    Fossi in lui avrei gia mandato tutti affan****.

  3. Qui da noi tutti i giorni sono di reset, abbiamo dirigenti incompetenti, senza idee e personalitá, se poi x comprare qualcuno abbiamo bisogno del consiglio di amministrazione stiamo freschi.
    Ma lo vogliamo dire, tanto ormai si é perfettamente capito che la societa non ha intenzione di comprare nessuno, vendere il piu possibile e prendere solo giocatori in prestito magari con diritto di riscatto che peró non verrá mai esercitato.
    Mi meraviglio che un DS dell’esperienza di Pradé si presti a questi sotterfugi.
    PATETICI.

  4. Col Milan di oggi , vinciamo anche con la Fiorentina di oggi, almeno da quello che ho visto nelle due partite trasmesse da Premium.
    Non ho visto un Milan di fenomeni ,gioco lento e difensivo al massimo, insomma brutto. Comunque staremo a vedere .

  5. pico della girandola

    -Tanti nomi ma poche idee- è una contraddizione, non vi pare? Oppure i “tanti nomi” li sparate voi giornalisti a caso?. Comunque vanno bene anche poche idee, basta che poi si raggiungano gli obbiettivi prefissati, cosa che fino ad oggi non è avvenuta.

  6. Brovarone fa rima con boccalone

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*